lunedì 28 novembre 2011

Inviare maxi allegati con FileMail

Chi di voi, almeno una volta, non si è trovato nella necessità di inviare file di grandi dimensioni, siano essi video, una raccolta di foto o altro? Questo può succedere quando il nostro destinatario è lontano, ovvero quando non si può disporre della MaxiMail di Alice o della JumboMail di Libero. In questi casi bisogna affidarci alla Rete e rintracciare servizi on-line, meglio se gratuiti e anonimi, che ci consentono di risovere il problema. Oltre ai siti che ho trovato e che ho recensito su questo blog, merita particolare attenzione FileMail, servizio gratuito che permette di inviare fino a 20 allegati con un limite massimo di 2 GB. Il servizio è gratuito se usato saltuariamente e non richiede registrazione.


L'uso di FileMail è semplicissimo. Nel campo To: scrivete l'indirizzo di posta elettronica del destinatario, in From: scrivete il vostro. Nella finestra Message: potete scivere un messaggio di accompagnamento. Cercate gli allegati sul vostro computer cliccando su Browser for files, alla fine premete su Send. Il destinatario riceverà il link dal quale effettuare il download. Altre opzioni le trovate cliccando su Advanced. In questo modo potrete inserire una password da comunicare al vostro interlocutore e decidere i giorni di permanenza degli allegati sul server. FileMail è un servizio veloce e sicuro (notate il protocollo https) e vale la pena di provarlo quando si ha necessità.

giovedì 24 novembre 2011

Nella guerra dei browser Chrome ha superato Firefox

Nella continua lotta per la supremazia dei browser il dato più significativo di questo mese di novembre è il sorpasso che Chrome, a livello globale, ha fatto registrare nei confronti del più blasonato Firefox. L'uso del browser targato Google in un anno è passato dal circa il 14% a oltre il 25%. Il suo successo è amplificato dal fatto che è nato solo quattro anni fa. Internet Explorer vive di rendita e rimane il programma di navigazione più usato. Il suo trend tuttavia mostra una lieve ma costante diminuzione che persiste già da qualche anno, anche se da ottobre a novembre di quest'anno ha fatto registrare una leggera impennata.

Il grafico per Firefox è simile a quello di Internet Explorer, ma i numeri assoluti sono più bassi. Per le comparazioni ognuno può scegliere il periodo e la regione che gli interessa, oppure può considerare solo il dato percentuale, ma in questo genere di analisi il dato significativo non è costituito dai valori assoluti. Le percentuali vanni confrontate con quelle di qualche anno fa. E il trend è ormai chiaro: l'avanzata di Chrome sembra inarrestabile e non è facile immaginare che sarà il più agguerrito avversario di Internet Explorer per il primato. Firefox è avvertito. Su Opera e Safari c'è poco da dire.

http://gs.statcounter.com/

domenica 20 novembre 2011

Cascate

10 spettacolari cascate una diversa dall'altra, torrenti impetuosi di montagna, insenature e paurosi canyon costituiscono il tema Waterfalls, liberamente scaricabile dalla pagina originale dei temi di Windows 7. Ricordo che i temi sono cosa diversa dagli sfondi, comprendendo la barra di stato, i suoni di Windows e i colori delle finestre. Vanno installati solo su Windows 7, ad esclusione delle versioni Starter e Home Basic.



E' comunque possibile estrarre le immagini dai temi ed utilizzarle con qualsiasi versione, adottando la procedura qui descritta.

mercoledì 16 novembre 2011

WOT ora è disponibile anche per Chrome

WOT (acronimo di Web of Trust ) è un’estensione del browser che migliora la navigazione in termini di sicurezza. L’estensione ci mette al corrente sull’affidabilità del sito che si vuole visitare, sull'attendibilità del fornitore, sulla sicurezza per i minori e sulla riservatezza. Dopo l'installazione, nella barra di navigazione del browser, apparirà una piccola icona a forma di anello, che diventerà verde, gialla o rossa a seconda di quanto è sicura la pagina che si visita.
WOT, già disponibile per Internet Explorer e per Firefox, ora esiste anche come estensione per Chrome. Per scaricarlo, cliccate qui, poi premete su
Installa.

Ad installazione avvenuta vedrete la caratteristica icona a forma di anello sulla barra superiore.

Subito dopo si aprirà la pagina dei ringraziamenti, voi lasciate le impostazioni di base e poi chiudete la finestra, cliccando sulla x rossa in alto a destra.



Durante la navigazione in Internet WOT assumerà colori che vanno dal verde al rosso, a seconda del grado di sicurezza, proprio come un semaforo. Quando l'icona di WOT diventa rossa, non è consigliabile proseguire.



Se proprio volete insistere, lo fate a vostro rischio e pericolo. Facendo due clic nell'ordine, come indicato in figura, accederete alla pagina di WOT nella quale sono pubblicate notizie più dettagliate sul sito che state visitando.


Qui infatti troverete i feedback lasciati dagli utenti iscritti. Le informazioni sono in continuo aggiornamento.

sabato 12 novembre 2011

Il sito delle illusioni

Tutto quanto fa illusorio e paradossale lo trovate su Illuweb, risorsa web dedicata alle illusioni ottiche. Contiene esperimenti, teorie della percezione, approfondimenti sui messaggi subliminali. L'autore del sito, appassionato di grafica insolita, ha creato una vasta collezione di illusioni ottiche. Ogni illusione è accompagnata da un'anteprima immagine e dalla descrizione. Se il visitatore vuole approfondire l'argomento, legga le sezione dedicata alla teoria della percezione.
L'autore spiega l'origine delle illusioni ottiche come effetto di un'interpretazione ambigua della realtà da parte dell'occhio che, in particolari frangenti, percepisce in modo scorretto qualcosa che nella realtà si presenta diversamente. Nella figura sotto le colonne che formano il grattacielo sono verticali e parallele, ma il nostro occhio le percepisce storte.

Le illusioni ottiche creano anche oggetti impossibili, come quello che vedete sotto. Quante colonne vedete? Due o tre?

Qualcuno potrebbe dire che la vita è già difficile e non val la pena di complicarsela ulteriormente, ma io vi invito a fare una capatina su Illuweb , potreste rimanere meravigliati. D'altra parte, come disse Virginia Woolf, le illusioni sono per l'anima quello che l'atmosfera è per la terra. Toglietele quella tenera coltre d'aria e vedrete le piante morire, i colori svanire.

Immagini tratte da: Illuweb

martedì 8 novembre 2011

Ripristinare Windows 7 tramite un backup immagine creato in precedenza

In questo post verrà descritta la procedura di ripristino del pc da un'immagine di Windows 7 precedentemente creata. L'articolo fa seguito ad altri due post nei quali è stato spiegato come creare un'immagine di Windows 7 , utilizzando l'utility fornita da Windows stesso e la creazione di un disco di ripristino.
Ciò di cui avete bisogno è l'hd esterno sul quale avete creato l'immagine e il CD di ripristino.
Per prima cosa collegate al pc l'hd esterno sul quale avete creata l'immagine, quindi inserite il CD di ripristino nel lettore ottico e impostatelo per primo nella sequenza di boot come spiegato in questo post. Nella prima videata apparirà una scritta che vi invita a premere un tasto per avviare il CD-Rom.


quindi, dopo che lo stesso sarà stato trovato vi apparirà la schermata seguente. Cliccate su Avanti.



Nella seguente finestra sarete avvertiti che inizierà la ricerca di installazioni di Windows.



Cliccate ancora su Avanti. Nella successiva finestra mette la spunta sulla voce Ripristinare il computer utilizzando un'immagine del sistema creata in precedenza, poi cliccate su Avanti.



Il sistema troverà l'mmagine di backup sull'hd esterno, spuntate la voce come nella seguente figura, poi cliccate ancora su Avanti.



Nella successiva finestra lasciate tutto come appare nella seguente figura, poi cliccate sempre su Avanti.



Si aprirà finalmente la penultima finestra, non vi resta che cliccare su Fine.



Inizierà il processo di ripristino del computer, al termine il sistema verrà riavviato e voi riavrete Windows com'era quando avevate creato il backup.


Il processo di ripristino ovviamente avrà una durata che dipenderà dalla sua grandezza e dalla velocità di trasferimento dei dati.

venerdì 4 novembre 2011

L'Editor video di YouTube

Da qualche tempo YouTube offre ai suoi iscritti un editor video che permette di apportare modifiche alle clip pubblicate senza ricorrere a programmi di terze parti. Per accedere all'editor video di YouTube occorre loggarsi, premere sul pulsante del proprio nick name e poi sulla voce Video dal menù che si aprirà.
Centra
Nella pagina successiva cliccate su Editor video per aprire l'utilità. Per cominciare trascinate il video da editare nella story board sottostante.


A questo punto potete iniziare con le modifiche. Il servizio permette di applicare alcune transizioni cliccando sul pulsante che vedete nella figura sotto e trascinandole nella story board.


Facendo doppio clic sull’anteprima, si aprirà una finestra che conterrà alcune opzioni con cui potrete tagliare o ruotare il video, stabilizzarlo, ottimizarne luminosità e contrasto. Ricordate di premere il pulsante Salva dopo ogni modifica effettuata.



Al video può essere aggiunto un motivo musicale tra quelli a disposizione, potete sceglierlo in base all’artista o al genere musicale. Fatta la vostra scelta, premete sul segno “+” che vedete sulla destra.


Infine è possibile aggiungere testo al video, impostarne la durata, il formato e il colore. Alla fine cliccate su Salva a il gioco è fatto.

L'editor video di YouTube in definitiva offre opzioni abbastanza interessanti, ma non può essere paragonato ad altri programmi di editing anche gratuiti. I limiti riguardano soprattutto la sezione audio, infatti il servizio non dà la possibilità di adattare la lunghezza dell'audio a quella del video e non sono presenti effetti di sfumatura iniziale o finale.

21 giugno: inizio dell'estate astronomica

Oggi 21 giugno inizia l'estate astronomica nell'emisfero settentrionale. E' il giorno del solstizio estivo . Il sole alle 12.00...