mercoledì 24 febbraio 2016

Ecco le faccine reaction di Facebook

Si chiamano reaction, sono i nuovi pulsanti di Facebook da oggi presenti anche in Italia, che vanno oltre il semplice Mi piace rappresentato dal pollice all'insù. I reaction permettono infatti di commentare un post utilizzando faccine che esprimono gioia, divertimento, stupore, tristezza e rabbia. Per attivarli dal pc, basta avvicinare il puntatore del mouse al simbolo Mi piace e scegliere quello desiderato. 

Sullo smartphone e necessario tenere premuto Mi piace per scegliere il reaction. Se non dovesse funzionare, riavviate l'applicazione. I reaction rappresentano in un certo senso una rivoluzione, perché il Mi piace veniva cliccato spesso a sproposito. Per esempio per commentare un fatto di cronaca nera, o la morte di qualcuno, il Mi piace è completamente fuori luogo. Le nuove reaction rappresentano un nuovo modo di interagire coi nostri contatti su Facebook.

venerdì 19 febbraio 2016

Come usare WhatsApp sul pc

Forse non tutti sanno che WhatsApp, la più famosa e più popolare applicazione di messaggistica istantanea, può essere usata anche dal computer. Per questa opzione non sono necessari applicazioni o programmi specifici, infatti è sufficiente un servizio on line, utilizzabile direttamente dai browser Chrome, Firefox e Opera. Internet Explorer e Microsoft Edge al momento non sono supportati. Il servizio si chiama WhatsAppWeb ed è raggiungibile collegandosi a questo sito.
Il servizio richiede necessariamente che WhatsApp sia in esecuzione sullo smartphone e che sia naturalmente collegato a Internet. 
L’uso di WhatsAppWeb  è semplicissimo. 
Per prima cosa dovete collegarvi al sito, con uno dei browser elencati più sopra. Vedrete comparire la finestra come da immagine sottostante.

Quindi avviate WhatsApp sul vostro smartphone, andate sulle  Impostazioni e poi tappate su WhatsApp Web . Infine Inquadrate con la fotocamera dello smartphone il codice QR che vedete in figura. Come per incanto vedrete aprirsi sul vostro pc la schermata principale di WhatsApp. 


La lista dei contatti è a sinistra. Cliccate su un contatto e iniziate la conversazione. L’interfaccia del pc è uguale a quella dello smartphone, ivi compresi emoticon, graffetta per allegare foto e video, i tre puntini verticali in alto a destra per le impostazioni e quelle a sinistra per le altre opzioni. Tutte le attività effettuate al pc vengono sincronizzate sullo smartphone e viceversa. 
WhatsAppWeb è un servizio molto utile, specialmente quando ci si trova in casa e si utilizza la connessione Wi – Fi.

sabato 13 febbraio 2016

Le onde gravitazionali spiegate con un fumetto

Da due giorni non si parla e non si scrive d’altro, di loro, delle onde gravitazionali. L’argomento è ostico, adatto solo agli addetti ai lavori e per questo molti professori, giornalisti, ma anche appassionati hanno cercato di rendere l’argomento più comprensibile con articoli, spiegazioni e simulazioni, in modo che tutti abbiano un’idea minima sulla scoperta, che già molti definiscono del secolo. Divulgare la conoscenza non è facile, specie se c’entrano la matematica e la fisica, perché si rischia si cadere nel banale. 


Su questa pagina del sito dei Repubblica ho trovato una spiegazione chiara, breve ed efficace . Le onde gravitazionali sono trattate in modo originale e accattivante. La scoperta infatti è illustrata in un fumetto realizzato dall'italiano Umberto Cannella, scritto con Daniel Whiteson e disegnato da Jorge Cham. E’ una serie di vignette che vede protagonisti tre ragazzi che spiegano in modo semplice e preciso l'importanza di questa straordinaria nuova scoperta scientifica.

martedì 9 febbraio 2016

Cose che succedono in Egitto

Il punto a fumetti di Marco Dambrosio Makkox su Giulio Regeni, lo studente italiano ucciso al Cairo. L'Egitto che studiavamo a scuola da piccoli, è lo stesso Egitto che ci troviamo di fronte oggi? Forse solo Giulio sarebbe stato in grado di darci una risposta...


Video breve ma molto struggente. 
Dalla puntata di Gazebo del 07/02/2016. 

martedì 2 febbraio 2016

Fiocchi di neve tra fisica e geometria

I fiocchi di neve nascondono un sacco di curiosità anche per gli appassionati di fisica e di... geometria. Per esempio: come assumono quell’aspetto che, al microscopio, appare tanto complesso e caratteristico? I fiocchi partono tutti da una forma “base”, un cristallo esagonale di ghiaccio, da cui progressivamente spuntano “rametti” e altre strutture. L'immagine fa parte di una una collezione realizzata da Kenneth Libbrecht, fisico del California Institute of Technology. 

La collezione (22 stupende foto di altrettanti fiocchi di neve) può essere ammirata in questa pagina del sito Focus.