domenica 26 aprile 2015

Perchè il terremoto in Nepal

Il terremoto che ieri ha colpito il Nepal provocando la morte di migliaia di persone va inquadrato nei vasti movimenti geodinamici che interessano gran parte del continente asiatico. La causa del sommovimento va ricercata nello scontro della zolla indiana contro quella euroasiatica. 

Dopo la scissione del Gondwana avvenuto a seguito della deriva dei continenti, la zolla indiana, circa 100 milioni di anni fa cominciò il suo spostamento verso nord. Lo scontro con la zolla euroasiatica cominciò circa 40 milioni di anni fa, i fondali marini situati tra le due placche furono sollevati formando la catena dell'Himalaya
Più in generale La spinta delle zolle accumula quantità notevoli di energia elastica lungo i margini delle zolle stesse.  La crosta terrestre è rigida e non può assorbire plasticamente gli sforzi localizzati lungo i margini delle zolle. O meglio, esiste una componente elastica che permette alle rocce di deformarsi e piegarsi, ma fino a un certo punto. Superato il limite di rottura, esse si spezzano, allo stesso modo con cui si spezza un ramo se tentiamo di piegarlo oltre un certo limite. La rottura avviene di solito lungo fratture preesistenti, chiamate faglie, e provoca il rilascio dell’energia elastica accumulata anche per molti secoli. Si genera in questo modo il terremoto, col suo susseguirsi di onde sismiche, che si irradiano in tutte le direzioni, raggiungendo anche la superficie terrestre. Il punto sotterraneo da cui si originano le onde sismiche si chiama ipocentro, mentre l’epicentro è il punto sulla superficie situato sulla verticale dell’ipocentro. Tutta la zona che va dall'Iran alla Cina è situata lungo il margine tra la zolla Indiana e quella Asiatica ed è proprio qui che si accumulano le tensioni dovute alla spinta della zona indiana. Il continente asiatico è stato sottoposto negli ultimi decenni a frequenti sismi disastrosi che hanno colpito anche più volte la Cina, l'Afganistan e l'India, causando la morte di decine di migliaia di persona. Il terremoto del Nepal ha avuto una magnitudo di 7,9 gradi sulla scala Richter, cinquanta volte più potente di quello che ha colpito il Friuli nel 1976.

venerdì 24 aprile 2015

Che colore è quello?

Succede spesso di capitare in qualche sito e di incuriosirsi o rimanere ammirati per i colori usati per la costruzione delle pagine che lo compongono. Particolarmente interessati saranno i web master ma anche chi ha qualche progetto in cantiere e vuole conoscere i colori utilizzati. WebColourData è un servizio gratuito on line nel quale basta inserire nella barra di ricerca l'indirizzo del sito che vi interessa per conoscere i codici esadecimali di tutti i colori utilizzati per la realizzazione del sito stesso.

Il servizio offre altresì un grafico con la distribuzione dei colori della pagina che state visitando e informazioni sui colori utilizzati in portali simili a quello cercato.

venerdì 17 aprile 2015

10 anni di YouTube in un video

Dai gattini ai bimbi, dai personaggi della politica alle clip musicali più trasmesse: i due lustri della piattaforma raccontati in un video che raccoglie le immagini più significative. 


Quasi 200 clip in un montaggio di tre minuti (e rotti) che racconta il meglio di ciò che è passato su YouTube nei suoi primi dieci anni.

Fonte: Wired.it

sabato 11 aprile 2015

Come Photoshop (quasi). E gratuito!

Photoshop è notoriamente il miglior programma per ritoccare e manipolare immagini. Purtroppo non è alla portata di tutti perché molto costoso. PhoXo è un programma per fotoritocco che, pur non avendo la potenza di Photoshop, tuttavia gli va vicino. Infatti PhoXo consente di trasformare le vostre foto in immagini artistiche. 


Il programma è molto più intuitivo di Photoshop, ma non banale. PhoXo infatti implementa tutte le opzioni di un software professionale, dai vari filtri ed effetti speciali alla lavorazione per livelli. Considerate infine che PhoXo è completamente gratuito e in lingua italiana

Download PhoXo

sabato 4 aprile 2015

Microsoft Mathematics 4

Microsoft Mathematics 4 è una potente calcolatrice scientifica che aiuta studenti e insegnanti ad affrontare e risolvere esercizi e problemi matematici complessi. Il tool è molto utile per prepararsi alle verifiche di matematica in quanto implementa numerosi opzioni, dalla risoluzioni di equazioni di primo grado a quelle più complesse e molto altro. 


L'uso del tool è abbastanza semplice, infatti è sufficiente inserire l'equazione o l'espressione e il sistema calcolerà il risultato mostrando anche i passaggi intermedi, almeno per le equazioni di primo e secondo grado. E' possibile inoltre risolvere disequazioni di primo e secondo grado e ricavare i grafici di funzioni analitiche e trigonometriche. Microsoft Mathematics 4 è un'applicazione gratuita per sistemi Windows e si scarica dal sito uffciale.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...