martedì 26 novembre 2013

Visita virtuale al CERN

Il CERN è il più grande e avanzato laboratorio di fisica delle particelle nel mondo. Situato a Ginevra, purtroppo non è accessibile a tutti , ma Google ha pensato bene di virtualizzarlo e trasferirlo tra le numerose mappe create dallo staff di Street View. In questo modo tutti potranno fare una visita all'interno del laboratorio e muoversi tra le sue principali aree, stando comodamente seduti sulla poltrona di casa.
 

giovedì 21 novembre 2013

OOo4Kids (IT), la versione Open Office per i più piccoli

OOo4Kids è la suite di Open Office pensata per bambini e ragazzi e rappresenta la soluzione ideale per l'uso nella scuola primaria. Esso infatti si presenta con una interfaccia grafica semplificata, ridotta a due sole barre di strumenti con le funzionalità principali. Si tratta di una versione di Open Offce pensata infatti per la fascia di età che va dai 7 ai 14 anni.
Anche i font di caratteri sono stati rivisti con l'introduzione di alcuni stili per la scrittura in corsivo. Insomma se avete in mente un software per l'avvio all'uso di videoscrittura e disegno nella scuola primaria questa è la soluzione ideale.
Eccovi un breve filmato introduttivo fatto a scopo promozionale.

 
OOo4Kids è un progetto OpenOffice Education e ha l’intento di avvicinare il mondo dell’educazione alla cultura open source. OOo4Kids è gratuito, compatibile con sistemi Windows, Linus e Mac e si presenta sia in versione installer sia come software portable.
Download

sabato 16 novembre 2013

Lecce vista da un drone

Roberto Leone ha fissato una telecamera con un obiettivo fisheye su un piccolo  drone e ha realizzato un video con immagini aeree dei monumenti e delle piazze di Lecce. Il video è stato prodotto dalla Melchioni Elettronica Sud di Lecce.

 
Il drone è un sofisticato minuscolo elicottero multi rotore dotato di piccole eliche e di telecamera, che viaggia in assenza di pilota ed è controllato da un computer a bordo e con tanto di telecamera.

Fonte: Internazionale

lunedì 11 novembre 2013

Il DEEP WEB, la faccia nascosta di Internet

Quando facciamo una ricerca su Internet, i motori ci mostrano solo una piccola parte dei risultati ( qualcuno dice solo il 4% ), il resto 96% è volutamente occultato.  E'  Il Deep Web, o Web nascosto, costituito da quella parte di Internet inaccessibile ai normali browser e che comprende siti dove vengono svolte numerose attività, lecite ed illecite. Il Deep Web è nato con l'esigenza di tutelare la privacy dei navigatori ed è gestita da una rete di volontari che permettono l'anonimato ai loro utenti e alle attività svolte.

 
I siti del Deep Web fanno parte della rete TOR e hanno nomi complicati. Va subito detto che non è vietato accedere alla rete TOR, purtroppo però c'è chi approfitta dell'anonimato per svolgervi attività illegali e delittuose, come la vendita di droghe, armi e molto peggio ancora.
Pertanto le indicazioni ed i link che verranno pubblicati in questo post hanno solo carattere informativo e il sottoscritto declina ogni responsabilità per eventuali attività illecite che potrebbero essere commesse.
Per entrare bel Deep Web bisogna fornirsi di un browser adatto: TorBrowser, una versione modificata di Firefox e configurata per collegarsi alla rete TOR. Di Tor Browser e del suo uso ho parlato recentemente in questo post.

Non aspettatevi che Tor Browser sia veloce come la luce, al contrario lo troverete assai lento, questo per i vari "controlli" che deve effettuare per garantirvi la sicurezza all'interno della rete TOR.  Per muoversi dentro il Deep Web si possono utilizzare dei motori di ricerca come Hidden Wiki oppure  Torch (noterete che i link deep terminano con .onion, e non funzionano nei browser normali ).

Tor Browser è scaricabile gratuitamente ed è un software multipiattaforma. Di seguito i link per il download:
Windows: ITA_32bit
Linux: ITA_32bitITA 64bit
MAC OSx: ITA_32bitITA_64bit


Adesso non vi resta che provarlo, facendo molta attenzione.

Via | Cittadino imperfetto

mercoledì 6 novembre 2013

Come trasformare un' immagine in un video con KenSentMe

In alcuni filmati, come ad esempio nel caso di documentari trasmessi in TV, le immagini vengono animate in zoom in avvicinamento o in allontanamento. Questo è comunemente chiamato Effetto Ken Burns. KenSentMe è un piccolo programma portabile che consente di ottenere il video da un'immagine con effetto zoom sia in allontanamento sia in avvicinamento, generando bellissimi effetti panoramici.
L'uso di KenSentMe è semplice e intuitivo. Dopo averlo scaricato, dovete estrarre l'archivio compresso, quindi fare doppio clic sul file KenBurnsMe.


Nella prima finestra dovete cercare l'immagine che userete per il progetto premendo sul pulsante a fianco della voce Image, quindi indicare una cartella per l'output, (Directory). Nella sezione Resolution potrete impostare la risoluzione preferita del video, e in Frames/Second i fotogrammi per secondo. Attivando l’opzione Simulate shacking è possibile dare un effetto movimento al filmato. Date quindi l'OK premendo il pulsante omonimo. Nella successiva finestra comparirà l'immagine da editare.


Selezionate per trascinamento le zone da zoomare e da allontanare, quindi premete sulla voce Generate mjpeg movie e poi su Generate. Il formato finale sarà un video Avi la cui pesantezza dipenderà dalla risoluzione e dal numero di effetti che avete impostato.


In ogni  caso la grandezza del video può essere alleggerita senza perdita di qualità, convertendolo in mp4 con apposito software. Il video che vedete sopra è stato originato dall'immagine della seconda figura. Consiglio di fare alcune prove per meglio familiarizzare col programma. KenSentMe è gratuito, compatibile coi sistemi Windows e si scarica da  questo sito.

 

sabato 2 novembre 2013

Navigare in completo anonimato con Tor Browser

Se vi piace l'idea di poter navigare in Internet in pieno anonimato, col totale rispetto della vostra privacy, Tor Browser è il programma che fa per voi. Il suo funzionamento si basa sul protocollo di crittografia a strati: i dati non vengono trasmessi direttamente dal client al server , ma viaggiano sui cosiddetti onion router, una rete di server che veicola i dati creando un circolo virtuale crittografato. Volendo, con Tor Browser si ha accesso anche al Deep Web, la faccia oscura del Web, inacessibile coi browsers tradizionali. Tor Browser è gratuito e disponibile anche per Linux e Mac Os X. Sul sito ufficiale troverete le release per il vostro SO, il software è in versione portable, quindi nulla da installare sul computer. Appena scaricato, scompattate l'archivio sul desktop o altra directory, vedrete comparire la cartella Tor Browser, apritela e lanciate con doppio clic il file Start TorBrowser.exe.

Quando Tor Browser avrà avuto accesso alla rete vedrete comparire la pagina col vostro indirizzo IP. Siete entrati nel Deep Web, l’IP che vedete non è il vostro, ma è quello che vi è stato associato temporaneamente dal servizio TOR. Adesso potete cominciare a navigare in forma completamente anonima.


Per uscire da Tor Browser cliccate sul solito pulsante di chiusura. Per motivi di privacy, l'elenco delle pagine Web visitate e gli eventuali cookie saranno cancellati.

21 giugno: inizio dell'estate astronomica

Oggi 21 giugno inizia l'estate astronomica nell'emisfero settentrionale. E' il giorno del solstizio estivo . Il sole alle 12.00...