sabato 28 giugno 2008

Creare un DVD Video con Nero 7

Il video mostra passo dopo passo come creare un DVD video con Nero 7, partendo da file avi, mpeg, wmv, asf (oppure da sorgenti esterne come videocamere dv), e poterlo vedere con un lettore da tavolo. La conversione è necessaria, essendo noto che i lettori in commercio supportano solo i formati DVD e DivX. Si può anche personalizzare l'interfaccia, inserendo sfondi, menù, pulsanti e capitoli.

video

mercoledì 25 giugno 2008

Da DOC a PDF on - line. Gratis

Primo Online è un ottimo servizio che permette di convertire un file .doc in .pdf. Non serve registrazione e non c'è alcun software da installare. Basta inserire un indirizzo e-mail, caricare il documento da convertire (massimo 5 MB), cliccare sul pulsante PDF e aspettare qualche minuto (può bastare qualche secondo). A questo punto aprite la vostra casella di posta e troverete il file PDF da scaricare. Il servizio supporta più di 300 tipi di file. Alcuni esempi: MS Word (DOC, DOCX, RTF), MS Excel (XLS, XLSX), MS PowerPoint (PPT, PPTX), MS Publisher (PUB), MS Visio (VSD), WPD, ODF, HTML, TXT, formati grafici (BMP, EPS, GIF, JPEG, JPG, PNG, TIFF).

domenica 22 giugno 2008

Posta eliminata? Non è vero

In un precedente post dedicato alla posta elettronica ho suggerito dove si trovano gli archivi delle varie cartelle di Outlook Express. Seguite il seguente percorso partendo da Risorse del computer:
C \Documents and Settings\nome_utente\Impostazioni locali\Dati Applicazioni\Identities\{E00CD3EB-7A72-4D9B-9E03-4E5AFC65EF7B\Microsoft\Outlook Express
In quest'ultima cartella trovate alcuni file in formato dbx. Questi file non sono altro che gli archivi delle varie cartelle della Posta che voi vedete a sinistra quando aprite OutlookExpress.
Quando voi eliminate i messaggi inutili, essi in realtà non vengono cancellati, ma vanno nella cartella Posta eliminata, che a lungo andare si ingrossa, fino a raggiungere la capacità di decine di MB. Svuotando anche questa cartella, i messaggi vengono eliminati definitivamente e voi siete contenti perchè avete liberato spazio sull'hard disk. Spiacente di deludervi, ma non e' cosi'. E' vero che i messaggi vengono cancellati, ma non e' per niente vero che avete risparmiato spazio sull'hard disk. Ve lo dimostro nelle righe successive.
Andate nell'archivio di cui vi ho dato il percorso più sopra e controllate il "peso" del file Posta eliminata.dbx. Bene, adesso aprite Outlook Express e svuotate la cartella omonima, per farlo cliccateci col destro e scegliete la voce Svuota cartella Posta eliminata. Al suo interno non vedrete più alcuna mail. Ritornate nell'archivio Posta eliminata.dbx e con sorpresa noterete che il peso non è variato. Cliccate il tasto F5, oppure su Visualizza >> Aggiorna. Niente da fare. I MB sono sempre quelli.


Come fare allora? Soluzione: dopo aver svuotato la cartella Posta eliminata, selezionate la stessa con un clic, poi andate su File >> Cartella e cliccate su Comprimi. Adesso ritornate in:
C \Documents and Settings\nome_utente\Impostazioni locali\Dati Applicazioni\Identities\{E00CD3EB-7A72-4D9B-9E03-4E5AFC65EF7B\Microsoft\Outlook Express. Premete il tasto F5 o Visualizza >>
Aggiorna (potrebbe non essercene bisogno).

Notere che il peso del file Posta eliminata.dbx si è ridimensionato a pochi Kb. Nel mio caso, i circa 4500 KB iniziali sono diventati 187 KB. Se non l'avete mai fatto i MB iniziali potrebbero essere anche centinaia. Non chiedetemi perchè bisogna effettuare questa procedura, vi rispondo che non lo so. Dovreste chiederlo a Bill Gates.
Alla prossima e speriamo di battere la Spagna.

giovedì 19 giugno 2008

Gif ... infuocate

Flaming Text è un servizio che può tornare utile in moltissime situazioni. Come si può intuire dal nome, con Flaming Text è possibile creare testi infuocati... Il funzionamento di Flaming Text è semplicissimo, basta digitare il testo nella casella bianca e regolare alcuni parametri, come il tipo di carattere e la grandezza dello stesso, oltre che il colore del testo della fiamma (questa può essere infatti blu oppure arancione). Una volta deciso tutto si deve cliccare su "create logo" ed attendere circa 15 secondi. La gif ottenuta può essere inserita subito in siti, blog e forum, oppure salvata sul proprio computer. Flaming Text è completamente gratuito e non richiede nessun tipo di registrazione. Unica nota negativa, il sito contiene molti banner pubblicitari, ma è un piccolo prezzo da pagare per poter usare questo simpatico strumento.


Image Hosted by ImageShack.us

domenica 15 giugno 2008

DVD video

Il DVD-Video o semplicemente DVD è lo standard dedicato all’audio/video ad alta definizione che sta progressivamente sostituendo le vecchie cassette VHS. E questo avviene grazie alla sua superiorità qualitativa e tecnologica. Ulteriori evoluzioni del DVD sono rappresentate da qualche anno dal Blue ray e dal HD-DVD. Le potenzialità del DVD Video sono molteplici, mi limiterò ad elencarne solo qualcuna:
  • immagini ad alta risoluzione, grazie alla compressione video MPEG-2;
  • multiple tracce audio in AC3 (Dolby Digital);
  • menù interattivi per una pratica ed intuitiva visione del filmato;
  • indicizzazione dei capitoli per iuna rapida navigazione tra una scena e l’altra ed una visione immediata di qualsiasi punto del film.

Esploriamo un DVD
Inserite un DVD nell’apposito lettore del pc, andate su Risorse del Computer, fate un clic col tasto destro del mouse sull’icona del DVD e poi scegliete Esplora. Vi si aprirà una finestra dentro la quale, nella maggior parte dei casi, troverete due cartelle: AUDIO_TS e VIDEO_TS.
La cartella AUDIO_TS potrebbe anche non esserci. Se il DVD è stato progettato per essere visualizzato su Pc, potreste trovare altri anche altri file.

Se aprite la cartella AUDIO_TS, dentro non ci troverete nulla, questa cartella serve solo per avere una "struttura" compatibile con i lettori dvd da tavolo. Nella cartella VIDEO_TS troverete molti file.
Le estensioni di questi file sono:
.ifo, .bup e .vob. Questi ultimi contengono tutti i dati del film, i vari flussi video (mpg-2), audio, sottotitoli, informazioni di sincronizzazione e quant’altro. I file .ifo contengono molte informazioni sul DVD. I file .bup sono copie di backup dei file .ifo e vengono usati in caso di danneggiamento dei file .ifo. Trattandosi di sole informazioni, i file .ifo e .bup non influenzano le dimensioni del DVD.


I file .vob hanno dimensioni che variano da pochi Kb fino a 0,99 GB. Provate a a fare doppio clic su un file .vob, vi accorgerete che il film vero e proprio è contenuto nei file da 0,99 GB, gli altri contengono la presentazione del film, i titoli di coda, il disclaimer del copyright, i backstage ecc..

mercoledì 11 giugno 2008

Schiaffo a Microsoft, l'Ue sceglie l'open source

Che tra il commissario europeo alla concorrenza Neelie Kroes e Microsoft non corresse buon sangue è cosa nota: negli ultimi quattro anni ha inflitto al colosso di Redmond sanzioni per circa 1,68 miliardi di euro. Con la sua ultima uscita in favore del «software libero» poi, la responsabile Ue ha tolto ogni dubbio. «So riconoscere una scelta imprenditoriale intelligente e preferire programmi open source è una di queste» ha detto Neelie Kroes in una conferenza stampa di Bruxelles. «Nessuna azienda o cittadino dovrebbe essere costretto ad adottare una tecnologia chiusa» ha proseguito.
La Kroes ha citato direttamente il comune di Monaco, che da settembre ha adottato il sistema operativo Linux al posto di Windows e il suo paese, l'Olanda, dove Governo e Parlamento si sono impegnati ad utilizzare software libero. «Le istituzioni comunitarie hanno molto da imparare da questi esempi. Il problema dell'interoperabilità è molto importante. Per affrontarlo nel migliore dei modi, è meglio evitare di affidarsi ad unico com
mittente. Ciò significa compromettere il controllo totale sulle informazioni» ha puntualizzato. Nel suo discorso, il commissario ha evitato di parlare apertamente di Microsoft, il primo produttore di software al mondo, ma il riferimento all'azienda guidata da Steve Balmer è risultato evidente. «Prima d'ora non c'è mai stata, nella storia del commissariato, un'azienda che è stata condannata per due volte consecutive in un caso di concorrenza» ha detto sottolineando il rischio che corre Microsoft. Ed è proprio sulla scarsa interoperabilità dei programmi del colosso di Redmond, che si sono registrati gli scontri più duri tra Unione europea e l'azienda. Microsoft è già stata sanzionata per abuso di posizione dominante nel mercato dei media software (Windows media player) ed è stata bacchettata anche perché i suoi sistemi operativi hanno dei limiti a comunicare con i server. Nei mesi scorsi poi, la Kroes ha aperto altre due inchieste su Internet Explorer e sulla suite Office. L'accusa è sempre la stessa: essere poco compatibile con altri programmi e quindi costringere privati e aziende ad acquistare solo prodotti della stessa famiglia violando in tal modo la normativa antitrust dell'Unione europea. Microsoft, che lo scorso 21 febbraio si è formalmente impegnata a migliorare l'interoperabilità dei suoi programmi con quelli dei suoi rivali, non ha commentato le parole del commissario Kroes.
Da un articolo di Giorgio Jannis su nuovi abitanti

domenica 8 giugno 2008

Pictomio

Pictomio è un gestore di immagini e fotografie evoluto e semplice, ma davvero spettacolare e migliore degli applicativi forniti di serie con Windows. Pictomio è veramente piacevole e bello da vedere ed utilizzare. La sua interfaccia va esplorata e conquistata con pazienza, perchè le opzioni sono davvero numerose. Le slideshow implementano proiezioni automatiche di immagini in sequenza con pochi ma buoni effetti speciali di dissolvenza. Pictomio offre l'effetto Carrousel, molto simile al Cover Flow presente su Mac e Windows Vista.
Ma c'è anche l'altro lato della medaglia: il programma, pur semplice e gratuito, non è ancora disponibile in italiano. Inoltre è affamato di risorse. Sono consigliati compuer recenti (almeno 1Gb di RAM ed una scheda video dedicata minimo da 128MB di RAM). Ovviamente richiede Vista o XP aggiornato e superdotato.
Software necessaro per chi si diletta con le slideshow.

giovedì 5 giugno 2008

Generatore di gallerie d'immagini

Photorganizr è un servizio che permette di generare gallerie d'immagini che possono essere condivise. Gli effetti di visualizzazione sono cinque: lightbox, stack, polaroid, carousel e df. Le immagini possono essere caricate tutte assieme e l'upload è molto veloce. Le gallerie si possono inserire nel sito o nel blog copiando il codice corrispondente. In questo post ci sono due diversi effetti di una stessa galleria da me realizzata. Link diretto
Da provare.



powered by photorganizr.com


powered by photorganizr.com

martedì 3 giugno 2008

Il computer ai raggi X

Everest Home Edition (ex Aida32) è un software che ci dice tutto sull'hardware e sul software presente nel nostro computer. Potremo così verificare se le specifiche tecniche corrispondono a quelle dichiarate all'atto di acquisto. L'installazione è molto semplice e la lingua italiana viene impostata automaticamente. All'apertura del programma vengono mostrate molte informazioni raggruppate per categorie.


Everest è utile per la ricerca dei drivers o per verificare il processore installato, la memoria ram, il nome della scheda madre, scheda video, audio e quant'altro.

Everest Home Edition pesa 4 MB, è completamente gratuito ed è scaricabile da qui.

Perchè il terremoto in Grecia

Il violento terremoto che ha colpito la Grecia la scorsa notte ( Magnitudo 6.7), arriva dopo una lunga sequenza di sismi che ha interessat...