mercoledì 30 giugno 2010

Proteggere file e cartelle con Androsa FileProtector

Uno dei difetti dei sistemi Windows è quello di non fornire applicazioni per proteggere con password file e cartelle. Se un computer è usato da più persone può rendersi necessario negare l'accesso a particolari documenti e/o file in genere. Ecco che ci viene incontro Androsa FileProtector, un piccolo programma adatto allo scopo, che si presenta in due versioni: quella classica dotata di installer oppure quella portabile che non necessita di installazione e che potremo trasportare comodamente su chiavetta Usb o altro dispositivo. Dopo aver scaricato sul desktop la versione che preferite, decomprimete l'archivio, se si tratta della versione portabile scegliete la directory più comoda per installare il tool. Il presente articolo fa riferimento alla versione portabile di Androsa FileProtector che viene installato su chiavetta Usb.

L'uso di Andosa FileProtector è semplicissimo: lanciate dalla chiavetta l'eseguibile afp.exe e, come prima operazione, cliccate su Tool >> Language >> Language Manager; selezionate la lingua italiana.

Per criptare un file (o una cartella) seguite la seguente procedura: cliccate nell’ordine su File >> Aggiungi file(s) (o Aggiungi cartella). Sono consentite anche selezioni multiple.

Cercate il file (o la cartella) da criptare, fateci un clic, poi un altro su Apri. A questo punto cliccate su Proteggi /Ripristina. Vedrete aprirsi una finestra che vi chiederà di immettere una password di protezione. Sceglietela, confermatela, poi cliccate sul pulsante Proteggi.

Il file verrà in questo modo criptato, conserverà lo stesso nome, ma avrà l’estensione afp. E’ tuttavia possibile generare nomi casuali per i file criptati spuntando l’apposito cerchietto dalla sezione Strumenti >> Opzioni >> Protezione. Per decriptare il file dovete rifare la stessa procedura adottata per criptarlo, cercate il file afp, inserite la password e cliccate sul pulsante Ripristino.

Il file vi sarà così restituito "in chiaro". Cliccate su Chiudi per uscire dal programma.
Androsa FileProtector_1.4.4_pv.zip è gratuito (ma sono gradite le donazioni) , compatibile con tutti i sistemi Windows e si scarica da questo sito. Richiesto Microsoft Framework 2.0 o superiori per la versione Windows installer.

sabato 26 giugno 2010

Nuovi template per abbellire i blog Blogger

Da alcuni mesi chi gestisce un blog sulla piattaforma Blogger si sarà accorto della presenza della nuova opzione Designer modelli che appare non appena effettuato il login.

Si tratta di Templates Design, una nuova opzione che permette di personalizzare ulteriormente l’aspetto del blog senza bisogno di conoscere il linguaggio HTML o i fogli di stile CSS. Come si vede dalla figura sotto, le opzioni per applicare un nuovo look al blog sono quattro.

La sezione modelli permette di scegliere un nuovo template tra quelli offerti, con la sezione sfondi potremo applicarne uno di nostro gradimento. Nella Sezione layout potremo decidere l’aspetto strutturale del blog, infatti sono possibili varie combinazioni riguardo il corpo centrale del blog, l’intestazione le colonne laterali. Un’interessante novità è costituita dal fatto che è possibile variare la larghezza dei frame semplicemente agendo su un pulsante che può essere spostato a destra o a sinistra. Tutte le modifiche avvengono tramite un editor html WYSIWYG che in tempo reale ci mostrerà in anteprima il risultato delle modifiche. Quando saremo soddisfatti del nuovo aspetto, clicchiamo su APPLICA AL BLOG per rendere effettive le modifiche.

I numeri che vedrete misurano l’ampiezza in pixel. Per farvi un’idea, Computer e dintorni ha un corpo centrale largo 860 pixels e una colonna laterale di 260 pixel. L’ultima sezione, Personalizza, permette di scegliere tra vari font di caratteri, colori, e altre interessanti e utili opzioni.

Il nuovo Designer Modelli, non più in fase sperimentale, soddisfa in pieno le esigenze di chi vuol ulteriormente abbellire in maniera facile veloce il proprio blog.

martedì 22 giugno 2010

MartView: "sfogliare" i PDF con il mouse

MartView è un piccolo software che rivoluzionerà il modo di visualizzare i file PDF e gli e-book. Niente più scrolling o clic per cambiare pagina , con MartView si potrà "sfogliare" tutto col mouse, allo stesso modo con cui si "sfoglia" con le dita un libro reale. MartView offre anche la possibilità di scaricare e leggere gratuitamente circa 5000 e-book nella lingua che preferiamo. Nel video che ho realizzato sono messe in evidenza le caratteristiche più importanti di MartView.


Altre interessanti opzioni le scoprirete smanettando nel pannello di controllo in alto. MartView è gratuito, compatibile con Windows XP e Vista/7 e si scarica dal sito ufficiale.

sabato 19 giugno 2010

Imagina, visualizzatore di immagini ed editor grafico

Imagina è un innovativo visualizzatore d'immagini che unisce anche un'interessante funzione di editor grafico, infatti le immagini possono essere ruotate, ridimensionate e ritoccate, è possibile modificarne la luminosità, il contrasto e il colore e usare molte altre opzioni.
Il video che ho realizzato mostra alcune caratteristiche di questa interessante applicazione.

Imagina (5,25 MB) richiede .NET Framework 2.5 e DirectX recenti, è gratuito, compatibile con Windows XP/Vista/7 e si scarica da qui.

martedì 15 giugno 2010

Come guardare gratis tutte le partite di calcio dei campionati mondiali

Come tutti ormai sapete, quest'anno la Rai non ci fa vedere tutte le partite dei mondiali di calcio, perchè se le è lasciate scippare da Sky, riservandosi il diritto di trasmetterne solo una al giorno. Io non capisco per cosa dobbiamo ancora pagare il canone, di questo passo ci rimarranno solo i Tg e Bruno Vespa. Ma questo è un altro discorso. Se proprio non volete riunciare ai mondiali di calcio, potete usare un computer e un collegamento veloce a Internet. Molti siti permettono di seguire in streaming e gratuitamente tutte le partite. Io ve ne suggerisco due.

www.footyfire.com , non dovete installare niente, ogni tanto si aprono fastidiosi pop up pubblicitari che potete evitare guardando la partita a schermo intero;
www.atdhe.net/ , anche qui non dovete installare niente, inoltre potete scegliere anche il commento in italiano. Senza Bagni, per fortuna!. :-)
La qualità non è eccelsa, ma è sempre meglio di niente.
Buona visione a tutti.

domenica 13 giugno 2010

Scaricare i video di YouTube con dirpy. Oppure convertirli in mp3

Dirpy è l'ennesimo servizio on - line che permette la conversione in mp3 dei video di YouTube. Se preferite, è possibile anche scaricare i video nei formati mp4 e flv. L'uso è molto semplice, come per altri servizi simili è sufficiente copiare l'url del video, incollarlo nello spazio apposito e cliccare sul pulsante dirpy!

Nella successiva finestra vi verranno mostrate le 3 opzioni per il download. Il sevizio è gratuito e non richiede alcun tipo di registrazione. Dirpy è ancora in versione beta, ma funziona alla grande.

giovedì 10 giugno 2010

Realtà aumentata

La realtà aumentata (in inglese augmented reality, abbreviato AR) è la sovrapposizione di livelli informativi (elementi virtuali e multimediali, dati geolocalizzati, ecc.) all'esperienza reale di tutti i giorni. Gli elementi che "aumentano" la realtà possono essere aggiunti attraverso un device mobile, come un telefonino di ultima generazione, (p. es. l'iPhone 3GS o un telefono Android), con l'uso di un PC dotato di webcam, con dispositivi di visione (p. es. occhiali VR), di ascolto (auricolari) e di manipolazione (guanti VR) che aggiungono informazioni multimediali alla realtà già percepita "in sé". (da Wikipedia) .
In parole povere la realtà aumentata fornisce ai nostri sensi informazioni che non ci sono in condizioni normali, perchè integra oggetti virtuali ina scena reale. Un interessante esempio di Realtà aumentata lo potete apprezzare acquistando il numero di Giugno di Focus, nota rivista scientifica italiana. La copertina infatti contiene uno specifico riquadro, chiamato marker, visibile sulla parte inferiore destra. Il marker è in grado di attivare la Realtà aumentata mediante una sovrapposizione di immagini. La procedura è descritta in questo sito, in pratica bisogna avvicinare il marker alla web cam e attendere qualche istante per poter fare un fantastico viaggio nel sistema solare. Ho realizzato qui di seguito un breve video col mio portatile (guardatelo a schermo intero) e sono rimasto positivamente impressionato da questa nuova tecnologia.



Un altro bel video sulla Realtà aumentata lo trovate qui. Interessanti applicazioni della Realtà aumentata le potete trovare in questo sito interamente dedicato.

lunedì 7 giugno 2010

Golfo del Messico: le dimensioni della catastrofe

Un mio collega mi ha segnalato il sito www.ifitwasmyhome.com , che letteralmente significa se fosse successo a casa mia. Attraverso Google Maps il servizio ci fa vedere le reali dimensioni della chiazza di petrolio che da oltre 15 giorni sta inquinando il Golfo del Messico e permette di posizionarla in altre regioni della terra. Basta digitare il nome di una città in Location per avere un'idea della vastità della superficie di mare inquinato. La marea nera infatti, mostrata in varie tonalità di grigio a seconda della gravità dell'inquinamento, viene sovrapposta alla regione permettendo un confronto con la sua superficie .

Attualmente le dimensioni della chiazza sono paragonabili alla superficie di quasi tutta l'Italia settentrionale. Il pulsante Put it back in the gulf mostra la chiazza di petrolio nella sua posizione originale.

sabato 5 giugno 2010

Creare un DVD video di fotografie con Windows DVD Maker

Con Windows DVD Maker , programma integrato in Windows Vista e Seven, è possibile creare un DVD video partendo da una raccolta di fotografie e corredarlo di colonna sonora. Per realizzarlo seguite il seguente tutorial.
Aprite Windows DVD Maker, cliccate su Aggiungi elementi, cercate la cartella che contiene le immagini, fateci un doppio clic per aprirla, selezionate per trascinamento tutte le immagini e poi fate clic su Aggiungi.

Le immagini selezionate verranno così aggiunte al progetto. Usate le frecce Su e Giù (in alto) per sistemare la sequenza, date un titolo alla presentazione, poi cliccate su Opzioni.

Vedrete aprirsi la finestra Opzioni DVD. Siccome stiamo realizzando una presentazione di foto, spuntate l'opzione Riproduci video a ciclo continuo.

Confermate col tasto OK e poi cliccate su Avanti. Si aprirà la finestra Masterizzazione DVD.

Scegliamo lo stile dall'elenco Stili menù e poi clicchiamo su Presentazione. Si aprirà la finestra Modificare le impostazioni della presentazione, aggiungiamo un brano musicale cliccando sul pulsante Aggiungi Musica e mettiamo la spunta su Adatta durata della presentazione alla durata della musica.

Scegliamo una transizione dal menù relativo e poi clicchiamo sul pulsante Cambia presentazione in basso a destra. Tornati alla finestra Masterizzazione DVD, clicchiamo su Masterizza in basso a destra.

A questo punto partirà la codifica in video delle foto che comporranno la presentazione. Quest'ultimo processo può richiedere un po' di tempo. Inseriamo un DVD nel masterizzatore e attendiamo il completamento dell'opera.

mercoledì 2 giugno 2010

Il filtro anti - gaffe di Gmail

Google pensa proprio a tutto. Google vi conosce bene, Google è al corrente delle vostre abitudini e sa che in certe situazioni, per esempio dopo una nottata passata in discoteca, o dopo un'abbondante libagione, è preferibile mettersi subito orizzontali, piuttosto che davanti al computer. Eh, sì, perchè se volete per forza inviare una mail alle 4 di mattina, poi non lamentatevi se sbagliate destinatario o se vi scappa qualche cavolata di troppo. Meglio dormirci sopra qualche ora. Come dite? Non potete aspettare? Come volete, ma prendete almeno qualche precauzione. Una mail inviata alla persona sbagliata può distruggere un'amicizia. Una gaffe può coprirvi di ridicolo. Ok! Se, insistete seguite almeno questo consiglio. Aprite il vostro account gmail, cliccate sull' icona Google Labs, (la trovate in alto a destra ), scorrete la pagina fino alla voce Filtro anti - gaffe.

Attivatela, spuntando il cerchietto a destra. Mi chiedete perchè tutto questo? Semplice, Google vuole accertarsi sulla vostra lucidità mentale e vi invita a sottoporvi a un piccolo test prima di inviare la mail. Niente di trascendentale, qualche operazione aritmetica alla portata di un alunno di terza elementare. Se i vostri neuroni non interagiscono, è brutto segno, meglio dare una controllatina e accertarsi che tutto sia a posto, oppure rimandare l'invio di qualche ora.

L’alert è impostato per il Venerdì e il Sabato dalle 22.00 alle 04.00, ma potete personalizzarlo come vi pare. Le impostazioni di calendario le trovate nella pagina delle impostazioni Generali.

Perchè il terremoto in Grecia

Il violento terremoto che ha colpito la Grecia la scorsa notte ( Magnitudo 6.7), arriva dopo una lunga sequenza di sismi che ha interessat...