mercoledì 27 aprile 2016

Come mai?

Come mai le rane non hanno l’ombelico? Come mai si dice “essere nati con la camicia?” Come mai le montagne russe si chiamano così? Questi ed altri centinaia di quesiti più o meno interessanti potranno soddisfare la curiosità di molte persone, anche perché è anche con la curiosità che aumenta la conoscenza sul funzionamento delle cose. Come mai? è una simpatica applicazione che fornisce la risposta a centinaia di quesiti. 
Le domande sono suddivise per categorie, ma la ricerca può essere effettuata anche a in forma casuale. Gli argomenti riguardano la natura, i modi di dire, l’uomo, la scienza e la tecnica e molto altro. I creatori dell’App invitano gli utenti a inviare via mail domande inedite e le relative risposte. 
Come mai? è gratuita e si scarica da Googe Play.

martedì 19 aprile 2016

Shazam per YouTube

Può accadere di guardare un video su YouTube e di apprezzare anche il sottofondo musicale. Il più delle volte, per conoscere il nome del brano o del sottofondo, cerchiamo nella descrizione sotto il video, oppure utilizziamo Shazam, la famosa App per smartphone che tutti ormai conosciamo. 
MooMa è un servizio on line che identifica l’autore della musica e il titolo del brano proprio come Shazam


L’uso di MooMa è molto semplice. Basta infatti incollare l’indirizzo url del video nello spazio apposito e cliccare successivamente sul pulsante Moo!. Il sito identificherà in pochi attimi tutte le informazioni che cerchiamo. 
MooMa facilita così gli appassionati di musica che, se lo vogliono, potranno acquistare il brano identificato.

mercoledì 13 aprile 2016

Tutti i numeri di Youtube

Le cifre impressionanti sulla più popolare piattaforma video.


clic per ingrandire

L'immagine è tratta da Win Magazine - Aprile 2016.

giovedì 7 aprile 2016

SS

Tranquilli, la polizia della Germania nazista non c’entra. Ma allora, quelle due “esse”? Adesso ve lo spiego. 
In questo blog ho suggerito vari metodi per scaricare i video da YouTube. Tra software, servizi on line e trucchetti vari, le strategie non si contano. Quello che vi descrivo oggi è il più semplice, il più immediato. 

Volete scaricare un video da youtube per guardarlo off line sul vostro pc? Basta aggiungere due esse ( ss ) prima della parola youtube nell'url del video. Verrete automaticamente reindirizzati al sito savefrom che ci permetterà di scaricare il filmato.

giovedì 31 marzo 2016

Come riprodurre un video di YouTube in loop automatico (2)

Lo scorso anno pubblicai un post in cui suggerivo come riprodurre un video in loop automatico. Da qualche tempo non serve ricorrere a servizi esterni per ottenere l’effetto, basta una procedura breve e semplicissima. 
Aprite il video interessato e fate un clic col tasto destro del mouse su un punto qualsiasi del video. Vi si aprirà un menù contestuale con un breve elenco di opzioni. 

Scegliete la parola loop e il gioco è fatto. Il video verrà riprodotto quante vote lo desiderate.

venerdì 25 marzo 2016

AboutMe: la nuova privacy di Goolge

Da qualche mese Google ha lanciato il nuovo strumento AboutMe, una pagina dove si può controllare e verificare quali sono le nostre informazioni incluse nell’account Google, quali di queste sono visibili e a chi. 
AboutMe ci permette di controllare e gestire tutte le informazioni che Google sa di noi e che può mostrare in atri servizi.. Ci consente altresì di interagire con queste informazioni e di decidere quali di queste possono essere visualizzate pubblicamente, quali invece dovranno restare private e quali invece saranno visibili ad una specifica cerchia su Google+. 

Si possono modificare informazioni personali come numero di telefono, email, informazioni di contatto, cronologia lavorativa, istruzione, luoghi, siti. 
Le modifiche verranno applicate a tutti i servizi di Google, come Google Drive, Foto, Gmail e Google+ stesso. In definitiva AboutMe è una versione evoluta di quanto già proposto da tempo nella scheda “Informazioni” del profilo G+, in cui consultare i dettagli relativi alla privacy del proprio account, modificarli se ritenuto necessario, scegliere in che modo condividerli ecc. 
AboutMe mira a renderci maggiormente consapevoli riguardo la nostra privacy in modo semplice e immediato. Siamo noi infatti che decidiamo quali dati rendere pubblici e quali invece far rimanere privati.

domenica 20 marzo 2016

La primavera comincia oggi

Tutti abbiamo imparato che il la primavera comincia astronomicamente il 21 marzo, ma secondo quanto riferisce Focus, da quest’anno al 2020 l’equinozio di primavera cadrà il 20 marzo. Del perché di questa discrepanza , si parla in questo articolo
Oggi dunque il dì avrà la stessa durata della notte in tutti i punti della terra (da cui il nome equinozio di primavera). Questo perché  il circolo di illuminazione, quella linea immaginaria che separa il giorno dalla notte, divide in due parti uguali tutti i paralleli. Inoltre oggi, a mezzogiorno in punto, sempre all’ equatore, il sole starà allo zenit, ossia esattamente sulla verticale dell’osservatore. 


Da domani in poi, nel nostro emisfero, la durata del giorno aumenterà progressivamente rispetto alla notte, fino il 21 giugno, giorno del solstizio estivo. Dal 22 giugno in poi (sempre nel nostro emisfero) succederà esattamente il contrario, cioè la durata della notte aumenterà rispetto a quella del giorno, fino al 23 settembre, giorno dell’equinozio d’autunno, in cui si verificheranno le stesse condizioni del 21 marzo, quest’anno del 20.
Tutto questo accade perché l’asse terrestre non è perpendicolare al piano dell’orbita terrestre. La sua inclinazione provoca l'alternarsi delle stagioni. Se l’asse terrestre fosse perpendicolare al piano dell’orbita, il giorno sarebbe sempre uguale alla notte in tutti i punti della terra e non esisterebbero le stagioni. Esisterebbe un’eterna primavera... molto gradevole all'inizio, ma dopo qualche anno sicuramente noiosa.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...