sabato 18 ottobre 2014

Trovare il nome dei font con FontFace Ninja

FontFace Ninja è un'interessante estensione per i browser Chrome, Firefox e Safari che permette di trovare il nome dei font semplicemente passandoci sopra con il cursore del mouse. FontFace Ninja permette in un sol gesto di scoprire il nome dei font utilizzati dai siti, la dimensione e l’interlinea. 

Una volta installato e attivato il plugin vedrete apparire una nuova icona con un piccolo ninja nero nella parte superiore a destra del vostro browser: FontFace Ninja possiede una comoda modalità Mask che una volta attivata disabilita tutte le immagini e banner del sito, in modo da evitare tutte le distrazioni visive e lasciare soltanto le parti testuali. 
Fonte: IlariaLab

domenica 12 ottobre 2014

Il Vademecum del Garante per la protezione dei dati personali

L'uso dei dispositivi mobili ha contribuito in maniera sensibile all'aumento di iscrizioni ai social media. Facebook conta oltre un miliardo di iscritti. Praticamente circa un abitante su 7 ha un profilo su Facebook. Dopo l'acquisto di WhatsApp da parte di Zuckerberg, il programma di messaggistica istantanea ha superato Twitter nel numero di iscritti, attualmente si attesta sui 500 milioni di profili. I Social Media sono usati a tutte le età, ma sono soprattutto gli adolescenti e i giovanissimi a farne un uso quotidiano. Per sensibilizzare i giovani all'uso consapevole dei Social Media e delle nuove tecnologie mobili, il Garante per la protezione dei dati personali ha pubblicato una guida dal titolo "Social privacy. Come tutelarsi nell'era dei Social Network". 


Il vademecum offre spunti di riflessione, consigli e approfondimenti su problematiche che destano particolare allarme, come la violazione della dignità della persona, la sovraesposizione della vita privata, il cyberbullismo e il sexting. Fenomeni, questi, che rischiano di provocare danni, spesso gravi, a tanti ragazzi, anche minorenni, e che possono essere contrastati solo con una capillare azione e informazione. Il vademecum è rivolto a genitori ed educatori, in particolare alle istituzioni scolastiche. La versione in formato PDF può essere liberamente scaricata dal Sito Istituzionale del Garante sulla privacy. 

lunedì 6 ottobre 2014

Come aggirare i blocchi su YouTube

Alle volte, cercando su YouTube, ci si può imbattere in video che richiedono l'accesso al profilo per essere visualizzati. Il blocco può avvenire quando si tratta di video dai contenuti espliciti. In questi casi è necessario effettuare l'accesso al proprio account e dichiarare la maggiore età.

Tuttavia, se non siete utenti registrati al portale, potete aggirare il blocco semplicemente modificando l'indirizzo url del video. Basta infatti far precedere la stringa nsfw all'indirizzo del video. Per esempio, se questo fosse http://www.youtube.com/watch?vxxx, voi non dovete fare altro che scrivere http://www.nsfwyoutube.com/watch?vxxx. 
Altre volte ci si può imbattere in video la cui visione è consentita solo dai residenti in un determinato paese. Anche in questo caso basta una semplice modifica all'indirizzo url. Sostituite la parte /watch?v= con /v/ e il blocco sarà aggirato. Questo secondo espediente non sempre funziona, in questo caso potete ricorrete a YouTubeUnblocker, un add-on per Firefox presente a questo indirizzo.

martedì 30 settembre 2014

Come creare nuvole di parole con Wordle

Wordle è un'applicazione realizzata in Java che consente di generare creativi Word clouds da un testo qualsiasi. Le parole possono essere immesse digitandole singolarmente o copiando e incollando testi da altre fonti. Le word clouds possono essere personalizzate con una varietà di stili di font, colori e layout. Wordle non richiede registrazione e una volta completata la vostra opera sarete liberi di utilizzarla in qualsiasi modo. La creazione della nuvola è molto semplice.

Dopo aver acceduto al sito Wordle, cliccate sulla parola linkata Crea, in questo modo si aprirà la pagina col riquadro dove digiterete le parole o inserirete il testo. Cliccate quindi sul pulsante Go in basso a sinistra. Wordle creerà una nuvola di parole disegnata in modo casuale. 



Il servizio però fornisce molte opzioni per la personalizzazione. Si può giocare con diversi tipi di carattere, colori e con la disposizione spaziale delle parole, ad esempio orizzontale, verticale, misto, in tutti i modi, ordine alfabetico, ecc. Una volta che siete soddisfatti del vostro Wordle, avete alcune opzioni. Infatti sarà possibile salvarlo online (questo significa che la vostra nuvola sarà visibile per chiunque), copiare il codice embed per trasferirlo sul vostro blog, stamparlo su carta o utilizzare lo strumento di cattura per salvarlo come immagine jpeg, gif o png.
Come già detto, Wordle è un servizio gratuito e non  richiede alcuna forma di registrazione.

martedì 23 settembre 2014

Come effettuare screen shot su Samsung Galaxy col trascinamento della mano

Per creare screen shot con Samsung Android, oltre al metodo descritto in questo post, ne esiste un altro modo semplice. Con questa procedura infatti non è necessario alcun software e neppure una combinazione di tasti. Basta strisciare col dorso della mano sullo schermo del dispositivo, mantenendola sempre aderente allo schermo. La figura sotto è più eloquente di qualsiasi testo.


Il metodo descritto funziona su Samsung Galaxy S3, S4, S5 e su Samsung Galaxy K - Zoom. E' probabile che funzioni anche su altri modelli che al momento non mi è dato di conoscere.

martedì 16 settembre 2014

Come abilitare il tasto destro del mouse nei siti che lo bloccano

Alcuni siti, per impedire il download dei file contenuti, hanno un codice java-script che impedisce il copia/incolla del testo. In particolare risulta disabilitato anche il tasto destro del mouse e quindi non è possibile scaricare le immagini. Queste restrizioni vengono create per meglio proteggere i diritti d'autore. Se proprio volete trasgredire e aggirare l'ostacolo, non dovete fare altro che installare su Chrome l'estensione Enable Right Click che potete trovare qui

L'estensione viene installata semplicemente cliccando su Aggiungi, in questo modo verranno abilitate le funzioni del tasto destro del mouse e il copia/incolla. Se usate Firefox dovete installare il componente aggiuntivo RightToClick che trovate qui.

martedì 9 settembre 2014

Come creare il backup delle conversazioni di WhatsApp

WhatsApp esegue giornalmente un backup delle nostre conversazioni e le salva sulla memoria del computer. Ma se volessimo disinstallare WhatsApp dal telefono e recuperare i nostri messaggi è preferibile effettuare un backup manuale dei nostri messaggi. 
La procedura è la seguente: apriamo WhatsApp, poi sul Menu tappiamo su Impostazioni. 
Nella finestra Impostazioni tappiamo su Impostazioni chat
Si aprirà una nuova finestra, selezioniamo la voce Invia conversazione via e-mail
A questo punto scegliamo il contatto (o il gruppo) dei cui messaggi vogliamo fare il backup. Eventualmente scegliamo se esportare o meno i contenuti multimediali (foto, video). 
Verrà creata una mail con la cronologia dei massaggi in formato testo e spedita al nostro account di posta. Foto e video verranno allegati a parte.