lunedì 23 maggio 2016

Come formattare il testo con WhatsApp

Da qualche settimana Whatsapp, il più usato programma di messaggistica,  ha diffuso un aggiornamento per le sue app su dispositivi Android e iOS che rende possibile scrivere in grassetto, in corsivo e con il testo barrato. La formattazione del testo è possibile aggiungendo dei simboli da tastiera prima e dopo la parola da formattare.
Se volete scrivere in corsivo dovete inserire un trattino basso prima e dopo la parola che volete in corsivo, in questo modo: _corsivo_
Per scrivere in grassetto bisogna inserire un asterisco prima e dopo la parola da rendere in grassetto, in questo modo *grassetto*:
Per scrivere in barrato bisogna invece aggiungere il simbolo ~ prima e dopo la parola, in questo modo: ~barrato~



Sono possibili combinazioni multiple, ad esempio se volete scrivere una parola in grassetto e in corsivo, prima e dopo quella parola dovete aggiungere trattino basso e asterisco, in questo modo:: _*grassettocorsivo*_. 
La formattazione del testo non è visibile per versioni di Android e iPhone datati.

giovedì 19 maggio 2016

Come creare scritte all'incontrario, capovolte o "specchiate"

Se volete divertire i vostri amici su WhatsApp, oppure volete creare un post originale su Facebook o Twitter, avete mai pensato a scrivere frasi capovolte oppure scritte da sinistra verso destra o addirittura “specchiate”? Niente di pù semplice. 
Collegatevi a questo sito o a questo, scrivete la frase da modificare e poi scegliete tra le varie opzioni. Infine copiate il testo modificato e incollatelo dove volete. 

Sono supportati siti e social network, ma potete incollare il testo anche su qualsiasi documento e naturalmente potrete inviare le vostre scritte strampalate anche via WhatsApp. 
I due servizi sono gratuiti e non necessitano di registrazione.

giovedì 12 maggio 2016

Come scaricare video dalle TV in streaming

Sulle piattaforme televisive on line è possibile trovare tantissimi contenuti on demand da visualizzare in streaming ma che non è possibile scaricare. Ci sono trasmissioni andate in onda nei giorni precedenti, serie TV, spettacoli d’intrattenimento e molto altro ancora. Nonostante i blocchi, tuttavia, è possibile scaricare video sul pc. 
Per farlo basta accedere al sito della piattaforma televisiva (ad esempio rai.tv ), avviare la visione del contenuto in streaming e copiare l’URL della pagina. Successivamente bisogna recarsi su questo sito e incollare il link nel campo di ricerca. 


Dopo alcuni istanti compariranno due link: a questo punto basterà cliccare col tasto destro su Download e selezionare Salva destinazione con nome. 
Nello stesso modo è possibile scaricare contenuti video da La7, MTV e da molte altre piattaforme.

giovedì 5 maggio 2016

Malwarebytes Anti-Ransomware: il tool anti sequestro

In questo blog si è più volte scritto di una pericolosa tipologia di malware che da alcuni anni minaccia i sistemi Windows e Android. Si tratta dei ramsomwares, virus specializzati nel sequestro di dati personali a scopo di riscatto. Si sono descritte le modalità con cui è possibile contrarre l’infezione e si è suggerito come l’unica difesa per questo tipo di malware sia la prevenzione. Solo con il backup precedentemente effettuato ci può infatti salvare dalla perdita dei nostri dati. 
Da qualche tempo la software house che ha creato Malwarebytes Anti-Malware ha messo a disposizione Malwarebytes Anti-Ransomware, un tool gratuito che sembra capace di bloccare e identificare i ramsomwares più temuti. Il tool è ancora in fase beta, quindi non lo troviamo nella sezione Download dei prodotti Malwarebyte. Per restare aggiornati sui nuovi rilasci del software e scoprire i vari fix apportati possiamo, però, fare riferimento all'apposito thread del forum Malwarebytes.

Malwarebytes Anti-Ransomware agisce in tempo reale, e qualora dovessimo imbatterci in un ransomware, il tool di Malwarebytes interverrà in automatico spostando il file infetto (o sospetto) nella scheda Quarantine. Il tool è gratuito e si scarica da questo link. Il suo uso è estremamente facile perché non richiede configurazioni particolari. Basta installarlo e avviarlo per attivare a protezione in temo reale Real-Time Protection), il cui stato è monitorabile in qualsiasi momento dalla Dashboard.

via|Punto-informatico

mercoledì 27 aprile 2016

Come mai?

Come mai le rane non hanno l’ombelico? Come mai si dice “essere nati con la camicia?” Come mai le montagne russe si chiamano così? Questi ed altri centinaia di quesiti più o meno interessanti potranno soddisfare la curiosità di molte persone, anche perché è anche con la curiosità che aumenta la conoscenza sul funzionamento delle cose. Come mai? è una simpatica applicazione che fornisce la risposta a centinaia di quesiti. 
Le domande sono suddivise per categorie, ma la ricerca può essere effettuata anche a in forma casuale. Gli argomenti riguardano la natura, i modi di dire, l’uomo, la scienza e la tecnica e molto altro. I creatori dell’App invitano gli utenti a inviare via mail domande inedite e le relative risposte. 
Come mai? è gratuita e si scarica da Googe Play.

martedì 19 aprile 2016

Shazam per YouTube

Può accadere di guardare un video su YouTube e di apprezzare anche il sottofondo musicale. Il più delle volte, per conoscere il nome del brano o del sottofondo, cerchiamo nella descrizione sotto il video, oppure utilizziamo Shazam, la famosa App per smartphone che tutti ormai conosciamo. 
MooMa è un servizio on line che identifica l’autore della musica e il titolo del brano proprio come Shazam


L’uso di MooMa è molto semplice. Basta infatti incollare l’indirizzo url del video nello spazio apposito e cliccare successivamente sul pulsante Moo!. Il sito identificherà in pochi attimi tutte le informazioni che cerchiamo. 
MooMa facilita così gli appassionati di musica che, se lo vogliono, potranno acquistare il brano identificato.

mercoledì 13 aprile 2016

Tutti i numeri di Youtube

Le cifre impressionanti sulla più popolare piattaforma video.


clic per ingrandire

L'immagine è tratta da Win Magazine - Aprile 2016.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...