sabato 3 febbraio 2018

ClipGrab: scaricare e convertire da YouTube, Vimeo, Dailymotion e altri

ClipGrab è un software libero che consente di scaricare e convertire video online da molti siti come YouTubeCollegehumorMySpass, Sevenload, Tudou e altri.
I video scaricati possono essere convertiti nei seguenti formati: WMV, MPEG4, OGG Theora, MP3 (solo audio), OGG vorbis (solo audio). 
L'uso di ClipGrab è semplice. 
Dopo averlo lanciato, è sufficiente incollare l'indirizzo url nello spazio apposito, scegliere il formato finale dal menù a discesa e cliccare sul tasto Scarica questa clip.


ClipGrab funziona perfettamente su Windows XP, Windows Vista, Windows 7,  Windows 8 e Windows 10, ma esistono versioni anche per Linux e Mac.
Come già scritto all'inizio, ClipGrab è gratuito e si scarica dal sito originale.

lunedì 29 gennaio 2018

La nascita di una nuova isola in time - lapse

Si chiama Hunga Tonga-Hunga Ha'apai ed è un'isola vulcanica formatasi nel 2014. 


Nata da un vulcano sottomarino nell'arcipelago di Tonga, con una violenta esplosione di vapore, ceneri e roccia, evento catturato in tempo reale dai satelliti, ha subito interessato i ricercatori del Goddard Space Flight Center della Nasa. 
Al contrario di quanto previsto, cioè una vita breve, questa nuova isola sembra destinata a durare tra i 6 e i 30 anni, secondo i calcoli della Nasa. E la sua esistenza alla Nasa interessa per vari motivi: è la prima isola di questo tipo fotografata nell'era moderna dei satelliti, la terza isola vulcanica ad emergere e sopravvivere più di qualche mese negli ultimi 150 anni, e può aiutare a capire che ruolo ha avuto l'acqua liquida su Marte.

venerdì 26 gennaio 2018

Le 10 foto della Nasa più amate su Instagram

L'Agenzia Americana ci presenta la top 10 delle sue immagini spaziali sul social In un video. Non solo moda, cibo e felini, ma anche buchi neri, supernove, asteroidi, pianeti e la Luna: Instagram offre l’opportunità di tuffarci ben oltre alle tendenze del momento fino ai panorami del Cosmo, grazie agli account delle agenzie spaziali di tutto il Mondo.


In questo video, appena diffuso dalla Nasa, potete ammirare una sequenza di quelle che hanno ricevuto più like nell’ultimo anno (sulle oltre 360 pubblicate nel corso del 2017). 

Wired

mercoledì 10 gennaio 2018

La teoria della relatività spiegata in tre minuti da una diciottenne

La 18enne Hillary Diane Andales spiega la teoria della relatività di Einstein in meno di tre minuti.

Questo video (sottotitoli in italiano ) ha permesso alla giovane filippina di vincere il Breakthorugh Junior Challenge 2017

mercoledì 3 gennaio 2018

Oggi la Terra si trova al Perielio, il punto più vicino al Sole

Oggi 3 gennaio, precisamente alle 05:34 UTC (06:34 ora italiana), la Terra ha raggiunto il Perielio (dal greco perì = intorno, helios = Sole) cioè il punto più vicino al Sole nel corso della sua orbita, ad una distanza di circa 147.000.000 km. Questo perché, secondo la prima legge di Keplero, le orbite dei pianeti sono delle ellissi di cui il Sole occupa uno dei fuochi. 


Esiste quindi un punto dell’orbita più vicino al Sole, che si chiama Perielio, e uno più lontano, l'Afelio. La Terra si trova al Perielio oggi 3 gennaio e si troverà all' Afelio il prossimo 5 Luglio 2018. 
Il fatto che d’estate faccia più caldo che d’inverno non dipende dalla distanza della Terra dal Sole, ma dalla diversa inclinazione dei raggi terrestri al variare delle stagioni. 


Quando la Terra si troverà all’ Afelio, la sua distanza dal sole sarà di circa 152.000.000 Km. La differenza tra le due distanze limite della Terra dal Sole sarà quasi di 5.000.000 di km, che rappresentano il 3% della distanza massima. Questo fatto non influisce in modo significativo sulle dimensioni del sole visto dalla Terra. 


venerdì 29 dicembre 2017

Dicembre

Le foto sono state effettuate durante il mese di dicembre 2017 nella zona di Fagagna e S. Daniele del Friuli.


Ai lettori di questo blog auguro un sereno 2018.

giovedì 21 dicembre 2017

21 dicembre: solstizio d'inverno, anche Google ce lo ricorda

Oggi il  doodle di Google ci ricorda che col 21 dicembre inizia l'inverno astronomico.
Oggi infatti nell'emisfero Nord è il giorno del solstizio invernale, il giorno più corto dell’anno. Il sole tocca il punto più basso dell’orizzonte, questa sarà la giornata con le ombre più lunghe.


Quella tra il 21 e il 22 Dicenbre sarà anche la notte più lunga, la più buia dell'anno. Infatti a causa dell'inclinazione dell' asse terrestre, il sole nel suo movimento annuo lungo l'eclittica, viene a trovarsi alla sua minima inclinazione; a mezzogiorno si avrà l'ombra piu' lunga di tutto l'anno.

Da domani la durata del dì rispetto alla notte comincerà ad aumentare fino al 21 Giugno, giorno in cui la situazione comincerà ad invertirsi. Nell’emisfero Sud oggi inizia l'estate ed è il giorno del solstizio estivo, i raggi del sole cadono perpendicolarmente al tropico del Capricorno, che si trova a 23° 27’ di latitudine sud.
Non è vero che “Santa Lucia è la notte più lunga che ci sia”, è un detto popolare e la simpatica rima faceva da promemoria, quando non esistevano le agende elettroniche, e nemmeno quelle cartacee. In realtà fino a circa 500 anni fa la notte più lunga era proprio quella del 13 dicembre. Tutto era dovuto a un errore nella riforma del calendario fatta da Giulio Cesare nel 46 a.c. Nei secoli seguenti gli astronomi si accorsero di alcune discrepanze. Infatti il 21 marzo, giorno dell' equinozio di primavera, il dì risultava più lungo della notte, come se si fosse già in aprile. La riforma del calendario gregoriano, operata da Gregorio XIII, nel 1592, mise le cose a posto. Quindi è vero che la notte di Santa Lucia è stata la notte più lunga che ci sia, ma solo per un errore.