venerdì 16 dicembre 2016

EarthCam

Il claim di questo sito recita Where The World Watches The World. Ed e' proprio cosi': da qui il mondo guarda il mondo. È come avere il dono dell'ubiquita', sentirsi da un'altra parte del pianeta mentre si rimane seduti davanti allo schermo. Earthcam e' l'occhio del Web sul mondo, basta consultare la mappa per rendersi conto di quanti luoghi e' possibile guardare, rigorosamente in diretta. Per ognuna delle localita' sulla mappa decine e decine di telecamere puntate. New York, Hollywood, Parigi, Mosca, Amsterdam, Miami... 


È emozionante ad esempio guardare il sole che sorge alle spalle del ponte di Brooklyn, l'orologio astronomico di Praga o "sorvolare" le cascate del Niagara. Le webcam del circuito Earthcam sono puntate non solo nelle strade delle città del mondo, ma anche su animali (zoo, parchi e giardini) persone (scuole, negozi, attività commerciali) eventi atmosferici, traffico e altri luoghi bizzarri, come ad esempio sullo spioncino di una porta o la tana di una formica.

Punto-Informatico

venerdì 9 dicembre 2016

Terremoto!

Terremoto è un’ottima App che consente di monitorare tutti i terremoti segnalati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vucanologia (INGV). Gli eventi possono essere visualizzati su un elenco, ma se si tappa la località il terremoto sarà localizzato con precisione su Google maps


E’ da tenere presente che l'INGV pubblica i nuovi eventi sismici con un ritardo medio di 20/30 minuti, quindi significa che quando si verifica un terremoto sul sito dell'INGV questo verrà inserito solo dopo essere stato controllato dai sismologi e quindi solo dopo la pubblicazione verrà notificato ai vostri device! 


L’app è personalizzabile accedendo alle Impostazioni del menù. Per aggiornare gli eventi è sufficiente trascinare verso il basso ogni 5 minuti la parte superiore dell’interfaccia. L'applicazione provvede esclusivamente a visualizzare la lista degli eventi sismici Italiani, nessuna garanzia sulla veridicità ed accuratezza dei dati è garantita dall'autore dell'applicazione. E’ possibile scegliere se utilizzare dei pin più piccoli sulla mappa, per rendere più pulita la visualizzazione. 
Terremoto è un'applicazione gratuita e si scarica da Google Play.

lunedì 28 novembre 2016

Esplorare il mondo al microscopio con Zoompy

Zoompy è un sito che ci fornisce un modo completamente nuovo di scoprire il mondo che ci circonda alla scoperta delle meraviglie che ci celano dietro gli oggetti di tutti i giorni. Attraverso un interfaccia di semplice utilizzo è possibile guardare alcuni oggetti di uso comune come una banconota o un testo stampato dalle dimensioni reali fino a 400 ingrandimenti, scoprendo così tutti i loro dettagli anche quelli più nascosti. 


La creazione di queste immagini navigabili (con aree di zoom appositamente evidenziate) richiede molto più tempo che la preparazione di un vetrino di un microscopio. Tutti gli oggetti devono essere prima fotografati utilizzando una macchina fotografica tradizionale (per ottenere la foto in scala reale) e poi immortalati con centinaia di scatti impiegando un microscopio digitale. Tutti le foto vengono successivamente combinate insieme come mostrato in questa pagina che descrive l'intero processo. 
Il risultato finale è affascinante ed istruttivo. 
Preparatevi anche voi ad entrare in mondi di cui non sospettavate neppure l'esistenza!

100web2

domenica 20 novembre 2016

Bimbi alle prese col telefono analogico

Il video mostra le reazioni di tre bimbi davanti a un telefono analogico. C’è chi cerca la “cornetta” sotto il tavolo, chi dice che è “scomodo portarlo in giro”, chi "tappa" i numeri come sullo smartphone.


Pochi minuti rivelatori di quanto è cambiato il mondo in vent’anni.

sabato 12 novembre 2016

Come bloccare post offensivi su Instagram

Instagram è forse il più popolare social network per condividere foto e immagini. Su Instagram si possono anche scrivere dei brevi commenti. Per questo è facile imbattersi in gente maleducata che scrive frasi offensive e censurabili. 


Con gli ultimi aggiornamenti del social è possibile ripulire i post nascondendo quelli non appropriati. Per farlo bisogna bisogna aprire le Impostazioni del proprio profilo. Scorrete le voci fino alla parola Commenti. A questo punto mettete ON sull’opzione Nascondi commenti non appropriati. n questo modo verranno filtrati tutti i commenti contenenti parole offensive.
Se questo non bastasse potete aggiungere parole indesiderate nel riquadro PAROLE CHIAVE PERSONALIZZATE. 


giovedì 3 novembre 2016

Come si genera un terremoto: lo spiega Valerio Rossi Albertini con un modellino

Nel video Valerio Rossi Albertini spiega molto efficacemente il meccanismo di accumulo di energia elastica lungo una faglia e il conseguente suo rilascio a seguito della rottura della faglia stessa. Il processo genera il terremoto.


Le tensioni ricreate nell'esperimento simulano le conseguenze del movimento delle placche terrestri. In questo caso si tratta del movimento della placca africana contro quella euroasiatica. Spiegazione didatticamente molto valida. 
Il video è tratto dalla trasmissione Agorà, andata in onda lo scorso 28 ottobre.

domenica 30 ottobre 2016

Nuova potente scossa in centro - Italia. 6,5 Richter, epicentro tra Perugia e Macerata

La scossa delle 07.40 di stamattina è stata ancora più potente di quella del 24 agosto. 


Per seguire l'andamento del terremoto, scossa dopo scossa, cliccate qui.

sabato 22 ottobre 2016

Moby, Il video che denuncia la dipendenza dagli smartphone

Steve Cutts è l'autore del video animato “Are you lost in the world like me”, nel quale viene descritto il preoccupante ritratto delle generazioni di smartphone-dipendenti che esistono, ma non vivono.


L'uso dello smartphone sta diventando un'ossessione per tutti, ma soprattutto per per i giovani. Con lo sguardo sempre fisso sullo schermo del cellulare, dimenticano la realtà che li circonda. 
Consiglio di guardare il video interamente (dura poco più di tre minuti).

sabato 15 ottobre 2016

30 Oggetti che non usiamo più grazie agli Smartphone

Telefono fisso, torcia, agenda, giornali, blocco note, bussola, fotocamera, registratore vocale, calcolatrice, sveglia, orologi, posta, radio, enciclopedia ...e altro... se possediamo uno smartphone tutto questo non ci serve più.  

sabato 8 ottobre 2016

E3, un video interattivo che raccoglie 50 anni di dati su eruzioni e terremoti

La Smithsonian Institution ha creato un video interattivo, chiamato E3 (Eruptions, Earthquakes, and Emissions), disponibile online, nel quale sono stati raccolti 50 anni di eruzioni e terremoti, collezionati da diverse stazioni di monitoraggio. Con un clic, su smartphone o Pc, è possibile anche vedere 40 vulcani in attività e seguire in diretta i numerosissimi terremoti in ogni punto della terra. È possibile fare ingrandire, rallentare e cliccare sui singoli eventi per avere tutte le informazioni a esso connesse. 


Un video pensato non soltanto per appassionati ma anche per tecnici del settore che possono trovare numerosi informazioni, finora accessibili solo dalle banche dati. Uno dei fini principali del progetto è di mettere online le informazioni relative alle emissioni di gas rilevate vicino ai vulcani più attivi del mondo, come l'Etna: attraverso il monitoraggio dei biossidi di carbonio, zolfo e vapore acqueo si possono infatti ricavare dati fondamentali per tenere sotto controllo le attività vulcaniche.
fastweb.it

domenica 2 ottobre 2016

Tutto quello che dovete sapere su SnapChat

Cosa diavolo è Snapchat? Come si usa? Come sopravvivere dentro l’app preferita dai teenager di oggi ? Un video di poco meno di due minuti per farsi una prima idea.


Se poi volete approfondire, qui una guida più completa.

sabato 24 settembre 2016

Colori


" Una foresta in bianco e nero si colora di sfumature vibranti sotto i nostri occhi, ad eccezione di un piccolo panda triste, che muove l'immaginazione di un bambino..."



Il video è un piccolo capolavoro per la tecnica, l'immaginazione, la sensibilità.

sabato 17 settembre 2016

Come scaricare audio/video da Converttoaudio

Converttoaudio è un servizio on line che si aggiunge ai numerosi siti che consentono di scaricare  video e/o audio. In particolare con Converttoaudio si possono scaricare filmati o le loro tracce audio dai piu' diffusi portali di video sharing (Youtube, Vimeo, Instagram, Daylimotion, Soundcloud ecc.) e di salvare il tutto su Dropbox, Google Drive o sul vostro pc nel formato preferito (MP4, 3GP, Webm per i video, MP3, AAC, M4A per le tracce audio). 


La procedura è molto semplice, infatti basta incollare l’indirizzo Url nello spazio apposito, scegliere il formato audio o video dal menù a discesa e cliccare sul pulsante Convertito. Converttoaudio è un servizio gratuito e non richiede alcun tipo di registrazione.

sabato 10 settembre 2016

Terremoto del 24 agosto. La sua storia in una sequenza interattiva a cura dell'Ingv

La sequenza delle scosse, la faglia in 3D, la pericolosità sismica dell'area. Video, mappe e animazioni dell'Istituto Nazionale di Geologia e Vulcanologia in una story map realizzata con Esri Italia

domenica 4 settembre 2016

Giochi e sfide matematiche con Mental Maths Mundial

La scuola sta per ricominciare e allora perché non effettuare un ripasso di matematica, ma non coi soliti, noiosi e ripetitivi esercizi, ma attraverso giochi mentali che servano anche a migliorare le nostre abilità? Se lo fate attraverso l’App che vi suggerisco, unirete l’utile al dilettevole. Bastano cinque minuti al giorno e le vostre abilità matematiche miglioreranno rapidamente. 
Mental Maths Mundial è un’app gratuita per Android che serve a migliorare le abilità matematiche attraverso giochi e sfide presenti in diverse categorie. I risultati delle vostre risposte vengono subito restituite assieme alle eventuali correzioni necessarie. L'applicazione tiene traccia di tutti i risultati attraverso un grafico che fa comprendere le vostre performances. 
Con Mental Maths Mundial è possibile utilizzare una vasta gamma di esercizi di matematica, siano essi tabelline algebriche o funzioni algebriche, infatti dispone di oltre 100 differenti sfide matematiche, tra esercizi coi multipli di un numero, equivalenze, algebra e altro ancora. I contenuti sono adatti ai ragazzi dalle scuole elementari alle superiori.


Mental Maths Mundial dispone di oltre 100 differenti sfide di matematica e consente di competere contro altre persone e partecipare a sfide online. L'applicazione in sé è chiara e facile da comprendere e navigare, la grafica e l'interfaccia sono luminose e colorate. 
Mental Maths Mundial è gratuita per i dispositivi Android e si scarica dallo Store ufficiale.

giovedì 25 agosto 2016

Perchè il terremoto del 24 agosto nel centro Italia

Il terremoto che nella notte tra il 23 e il 24 agosto ha devastato il centro Italia è una conseguenza del lento movimento della zolla africana contro la zolla euro asiatica
In questo post sono spiegati in dettaglio i meccanismi che portano al manifestarsi di un terremoto, come conseguenza degli imponenti movimenti della zolle che formano la litofera, dell’energia che si accumula per secoli lungo le fratture e dello scatenarsi della scosse sismiche quando il limite di rottura è stato raggiunto. 
La dorsale appenninica è zona tettonicamente attiva, perché è proprio qui che si colloca il limite tra la zolla africana e quella euroasiatica, con tutto l’insieme di fratture lungo le quali si accumula l’energia elastica che prima o poi darà origine a un terremoto. Come si evince dalla figura, tutta l’Italia è sismica, ad eccezione del Piemonte e della Sardegna, che tuttavia possono risentire di potenti terremoti che si verificano nelle regioni vicine. 


Tutti i terremoti avvenuti negli ultimi decenni in Italia, da quello del Friuli a quello di ieri sono causati dallo scontro tra la placca africana e quella euro asiatica e avvengono solitamente lungo faglie attive, ma anche lungo fratture di neoformazione. Il sisma di Amatrice è molto simile a quello dell’Aquila, ma l’epicentro è stato più superficiale e la magnitudo leggermente inferiore. Questo sisma, come tutti gli altri, accende il dibattito sulla previsione dei terremoti. A tutt’oggi non esistono modelli matematici che possano far prevedere che avvenga un terremoto in una tal zona, in un dato giorno né la sua intensità. Questo perchè le variabili in gioco sono troppo numerose e perchè le faglie sono sotterranee e quindi non direttamente osservabili, nè è possibile valutare il loro stato di tensione. Le previsioni sono di tipo statistico. Basandosi sulla storia degli eventi sismici in Italia nei secoli passati, i geologi conoscono le zone ad alto rischio, dove lo scatenarsi di un terremoto è più probabile che in altre parti. L’unico tipo di "previsione" rimane la prevenzione, ossia i manufatti vanno costruiti secondo criteri antisismici che sono descritti in apposite normative. Il terremoto del 24 agosto è stato più devastante di quello dell’Aquila per i seguenti motivi: 
  1. mancanza di scosse premonitrici, che avrebbero messo in allarme la popolazione; 
  2. epicentro superficiale che ha amplificato le distruzioni; 
  3. manufatti in genere vetusti. 
Secondo il censimento del patrimonio abitativo, realizzato dall’Istat nel 2011, nelle zone colpite dal sisma, l’80% degli insediamenti urbani è realizzato in muratura, ove per muratura s’intende calcare, oppure ciottoli, con appena un po’ di malta di calce. Il risultato? «Spesso le murature sono scarsamente collegate tra loro», spiega Andrea Manzone, ingegnere strutturalista. «La facciata è poco “legata” ai muri perimetrali e la struttura si comporta poco come una scatola: l’effetto è che le pareti si allontanano facendo cadere i solai e provocando il crollo completo dell’edificio». (La Stampa)

martedì 16 agosto 2016

Prisma. Come trasformare le foto in disegni, fumetti o opere d'arte da condividere sul Web

Tra le tante applicazioni per il ritocco fotografico, ce n'è una che recentemente ha conquistato i favori di molti appassionati del genere: Prisma. Attualmente disponibile anche per Android e iOS, Prisma è un applicazione in grado di realizzare effetti molto particolari, ricavando dagli scatti delle immagini che simulano diversi stili di disegno. Gli effetti sono davvero tanti (qui potete vederne alcuni esempi) tutti diversi e ben caratterizzati, alcuni più adatti ai ritratti, altri che danno i migliori risultati con paesaggi o scatti urbani.


Ce ne sono alcuni a colori, altri in bianco e nero, alcuni che creano immagini astratte (sullo stile di Piet Mondrian, Picasso, o Munk) effetti gotici e tanto altro ancora: 30 diversi stili grafici che riusciranno a sorprendevi per qualità e accuratezza. 


Il software è semplice da utilizzare: basta scattare una foto o sceglierne una dal proprio rullino fotografico, selezionare l'effetto e attendere il risultato. 


Dopo aver ottenuto quanto desiderato, è possibile scegliere l'intensità del filtro e salvare la nuova immagine nella galleria, o condividerla sui social network. 


L'applicazione richiede una connessione Internet per funzionare, in quanto l'immagine non viene elaborata in locale ma sui server degli sviluppatori: questo da un lato potrebbe portare a qualche problema di privacy, dall'altro causare intoppi in caso di un elevato numero di accessi. 


L’immagine finale inoltre riporta il logo dell'app e non è in alta risoluzione, così come lo scatto originale, ma è adatto solo all'utilizzo su telefono o alla condivisione in Rete. Trattandosi di un’applicazione completamente gratuita, senza pubblicità, e che produce dei risultati di ottimo livello, si può anche accettare qualche limitazione che tuttavia non influisce pesantemente sul progetto finale. 
Prisma è gratuita, disponibile per iOS e Android. Quest'utima versione si scarica da Google Play.
Via Punto-Informatico

lunedì 8 agosto 2016

Come ripulire WhatsApp con WCleaner for WA

Chi usa spesso lo smartphone per condividere file multimediali sa che il loro numero tende ad aumentare col passare del tempo. Ad un certo punto il dispositivo diventa oltremodo pieno di immagini, video e audio che vengono veicolati soprattutto attraverso WhatsApp. Tutto questo può ceare anche qualche problema di memoria. . 
L’app WCleaner for WA consente una pulizia completa o selettiva di tutti questi file. Infatti, dopo averci indicato quanti sono i MB di file multimediali contenuti in WhatsApp, l'applicazione ce li enumera raggruppati in un elenco che comprende immagini del profilo, foto, wallapers, audio, note vocali, video e backups. Per la loro pulizia non è quindi necessario ricercarli all’interno del sistema, ma è sufficiente tappare l’icona del cestino corrispondente al tipo di file da eliminare.



WCleaner for WA ci consente tuttavia di preservare dall’eliminazione i file che c'interessano. Questo può essere effettuato tappando sulle barre verdi. In questo modo saranno resi visibili tutti i file di quel gruppo. Basterà quindi flaggare i file che non vogliamo eliminare, tappare sulla voce Salva file selezionati e procedere alla rimozione di tutto il resto.
WCleaner for WA è un'applicazione per dispositivi Android e si scarica dallo store ufficiale.

martedì 26 luglio 2016

Cosmic Eye. Viaggio ai confini dell'Universo e ritorno.

In questo breve video, con una velocissima e immaginaria astronave saremo catapultati dalla terra nello spazio e oltre lo spazio, lontani, sempre più lontani, al di là del sistema solare e della galassia. L’astronave ci porterà ai confini dell’Universo, poi ci riporterà sulla terra. Ma il viaggio non si fermerà qui, perché esploreremo anche l’infinitamente piccolo, dalle cellule ai cromosomi, dal DNA e alle particelle subatomiche.


La tecnica di realizzazione è descritta sotto il video originale. 
Buona visione.

giovedì 21 luglio 2016

La costruzione del One World Trade Center in Time-Lapse

Questo video in Time-Lapse mostra la ricostruzione della torre One World Trade Center nel periodo di tempo che va dall’ anno 2004 al settembre 2013. Installata anche la guglia che porta la torre all’altezza impressionante di 1776 piedi.

Centinaia di migliaia di immagini ad alta definizione sono stati catturati nel corso di 9 anni e montati per questo speciale filmato time-lapse . Dopo nove anni di lavori e quattro miliardi di dollari, oggi la torre svetta su New York con i suoi 104 piani e i suoi 541 metri di altezza.

venerdì 15 luglio 2016

Come ruotare un video con VLC e applicare tanti altri effetti

VLC è forse il lettore video più conosciuto e più usato, ma non tutti sanno che permette di applicare tanti svariati effetti. Infatti con VLC si può ruotare un video, posterizzarlo, applicare l'effetto seppia e ... mi fermo qui. Il resto lo potrete conoscere dal videotutorial.


La procedura descritta è valida usando VLC per Windows

sabato 2 luglio 2016

Come aggiungere testo su immagini usando PicFont

PicFont è un’applicazione on line che permette di aggiungere scritte a immagini del nostro computer o da altre foto offerte dal servizio stesso. PicFont è facile da usare e soprattutto ci evita l’uso di programmi di foto-editing e quindi non serve lambiccarsi tra pennelli, livelli, unione livelli ecc…. Per usare PicFont accedete al sito e caricate un’immagine dal vostro computer trascinandola o caricandola. Quando l’immagine sarà caricata, essa verrà aperta in una nuova pagina in cui sarà presente, a sinistra, un pannello di strumenti con tantissimi font, di diversi tipi, grandezza e colore. Scrivete il testo che potrete trascinare sulla figura come più vi piacerà. 

Alla fine potrete scaricare l’immagine (pulsante SALVARE in alto)o condividerla su Twitter o Facebook (icone in fondo a sinistra). 
PicFont è gratuito e non richiede registrazione.

domenica 26 giugno 2016

Come accedere da remoto e in completa sicurezza al nostro computer con Chrome Remote Desktop

Chrome Remote Desktop è un’applicazione che ci permette di accedere da remoto e in sicurezza a un nostro computer da un dispositivo Android
L’applicazione deve essere installata in un tablet o smartphoe Android e sul computer deve esse essere aggiunto a Chrome l’omonimo componente aggiuntivo
Chrome Remote Desktop può essere utilizzato come supporto remoto o semplicemente per accedere ai nostri file e applicazioni. E’ sufficiente strisciare un dito sul display del dispositivo mobile per muovere il mouse e tappare sopra il file o l’applicazione desiderata per aprirla. E’ necessario immettere un PIN di 6 cifre che verrà richiesto all’aggiunta del componente aggiuntivo. 


Chrome Remote Desktop è completamente multipiattaforma, potendo fornire assistenza remota per gli utenti di Windows , Mac e Linux in qualsiasi momento, tutto dal browser Chrome e su qualsiasi dispositivo , compresi i Chromebook . 
Chrome Remote Desktop estensione per Chrome.
Chrome Remote Desktop per Android.

domenica 19 giugno 2016

Un mondo dove non si vedono più le stelle

Tra tutti i paesi industrializzati, il nostro detiene il primato del cielo più inquinato dal punto di vista luminoso. Anche nelle zone “fortunate” del nostro Paese, il cielo notturno ormai non è più del nero inchiostro che ha permesso ai nostri antenati per millenni, e fino a pochi decenni fa, di scorgere nitidamente il brillante fiume di astri della Via Lattea. In Europa e negli Stati Uniti, e in tutte le aree del mondo civilizzate, stelle e costellazioni sono oscurate agli occhi della quasi totalità della popolazione da una coltre di nebbia luminosa.


Non tutte le notti sono nere. È questo il quadro che emerge dal nuovo atlante dell’inquinamento luminoso realizzato da un gruppo di scienziati italiani insieme a colleghi di altri Paesi, che misura per ogni quadratino sulla mappa del mondo quanto il cielo è scuro. 
Questo post è parte di un  articolo di Focus.

domenica 12 giugno 2016

Due anni di hyperlapse di Los Angeles in due minuti

Realizzato da Vadim Tereschenko, videomaker professionista, questo video condensa, in due minuti, due anni di hyperlapse di Los Angeles.


C’è voluto un sacco di lavoro, ma il risutato è incredibile: mostra la città americana in una veste totalmente nuova e magica.

lunedì 6 giugno 2016

I telefoni cellulari causano il cancro?

Nonostante la massiccia diffusione dei cellulari, gli epidemiologi non sono ancora riusciti a trovare un chiaro segnale dei loro effetti sulla salute. 
I primi cellulari risalgono a oltre venticinque anni fa e gli studi sulla loro pericolosità per la salute dell'uomo si sono fatti numerosi. Le conclusioni a cui sono arrivati gli scienziati sono spesso contradditorie, anche perchè, forse, è ancora presto per dare un giudizio equanime e definitivo (che probabilmente non ci sarà mai). 


Ma se volete vederci più chiaro su questo argomento, vi invito leggere questo interessantissimo articolo.
Un fatto è certo. L'uso dei cellulari ha provocato e sta provocando molte vittime a seguito di incidenti stradali causati dal loro uso mentre si è alla guida di autoveicoli.
Fonte: Wired

lunedì 30 maggio 2016

Come scaricare musica gratis, di qualità e legale per i video di YouTube o altri progetti

Se siete alla ricerca di musica gratis per i vostri video da pubblicare su Youtube oppure per altri progetti, come ad esempio applicazioni o siti Web, in questo articolo troverete alcuni siti molto interessanti: avrete accesso a molti file musicali con licenza Creative Commons, da utilizzare liberamente per uso personale: l’unico pegno da pagare è l’aggiunta dei relativi credits (ad esempio un link al sito dell’autore).



La lista dei siti la trovate qui.

lunedì 23 maggio 2016

Come formattare il testo con WhatsApp

Da qualche settimana Whatsapp, il più usato programma di messaggistica,  ha diffuso un aggiornamento per le sue app su dispositivi Android e iOS che rende possibile scrivere in grassetto, in corsivo e con il testo barrato. La formattazione del testo è possibile aggiungendo dei simboli da tastiera prima e dopo la parola da formattare.
Se volete scrivere in corsivo dovete inserire un trattino basso prima e dopo la parola che volete in corsivo, in questo modo: _corsivo_
Per scrivere in grassetto bisogna inserire un asterisco prima e dopo la parola da rendere in grassetto, in questo modo *grassetto*:
Per scrivere in barrato bisogna invece aggiungere il simbolo ~ prima e dopo la parola, in questo modo: ~barrato~



Sono possibili combinazioni multiple, ad esempio se volete scrivere una parola in grassetto e in corsivo, prima e dopo quella parola dovete aggiungere trattino basso e asterisco, in questo modo:: _*grassettocorsivo*_. 
La formattazione del testo non è visibile per versioni di Android e iPhone datati.

giovedì 19 maggio 2016

Come creare scritte all'incontrario, capovolte o "specchiate"

Se volete divertire i vostri amici su WhatsApp, oppure volete creare un post originale su Facebook o Twitter, avete mai pensato a scrivere frasi capovolte oppure scritte da sinistra verso destra o addirittura “specchiate”? Niente di pù semplice. 
Collegatevi a questo sito o a questo, scrivete la frase da modificare e poi scegliete tra le varie opzioni. Infine copiate il testo modificato e incollatelo dove volete. 

Sono supportati siti e social network, ma potete incollare il testo anche su qualsiasi documento e naturalmente potrete inviare le vostre scritte strampalate anche via WhatsApp. 
I due servizi sono gratuiti e non necessitano di registrazione.

giovedì 12 maggio 2016

Come scaricare video dalle TV in streaming

Sulle piattaforme televisive on line è possibile trovare tantissimi contenuti on demand da visualizzare in streaming ma che non è possibile scaricare. Ci sono trasmissioni andate in onda nei giorni precedenti, serie TV, spettacoli d’intrattenimento e molto altro ancora. Nonostante i blocchi, tuttavia, è possibile scaricare video sul pc. 
Per farlo basta accedere al sito della piattaforma televisiva (ad esempio rai.tv ), avviare la visione del contenuto in streaming e copiare l’URL della pagina. Successivamente bisogna recarsi su questo sito e incollare il link nel campo di ricerca. 


Dopo alcuni istanti compariranno due link: a questo punto basterà cliccare col tasto destro su Download e selezionare Salva destinazione con nome. 
Nello stesso modo è possibile scaricare contenuti video da La7, MTV e da molte altre piattaforme.

giovedì 5 maggio 2016

Malwarebytes Anti-Ransomware: il tool anti sequestro

In questo blog si è più volte scritto di una pericolosa tipologia di malware che da alcuni anni minaccia i sistemi Windows e Android. Si tratta dei ramsomwares, virus specializzati nel sequestro di dati personali a scopo di riscatto. Si sono descritte le modalità con cui è possibile contrarre l’infezione e si è suggerito come l’unica difesa per questo tipo di malware sia la prevenzione. Solo con il backup precedentemente effettuato ci può infatti salvare dalla perdita dei nostri dati. 
Da qualche tempo la software house che ha creato Malwarebytes Anti-Malware ha messo a disposizione Malwarebytes Anti-Ransomware, un tool gratuito che sembra capace di bloccare e identificare i ramsomwares più temuti. Il tool è ancora in fase beta, quindi non lo troviamo nella sezione Download dei prodotti Malwarebyte. Per restare aggiornati sui nuovi rilasci del software e scoprire i vari fix apportati possiamo, però, fare riferimento all'apposito thread del forum Malwarebytes.

Malwarebytes Anti-Ransomware agisce in tempo reale, e qualora dovessimo imbatterci in un ransomware, il tool di Malwarebytes interverrà in automatico spostando il file infetto (o sospetto) nella scheda Quarantine. Il tool è gratuito e si scarica da questo link. Il suo uso è estremamente facile perché non richiede configurazioni particolari. Basta installarlo e avviarlo per attivare a protezione in temo reale Real-Time Protection), il cui stato è monitorabile in qualsiasi momento dalla Dashboard.

via|Punto-informatico

mercoledì 27 aprile 2016

Come mai?

Come mai le rane non hanno l’ombelico? Come mai si dice “essere nati con la camicia?” Come mai le montagne russe si chiamano così? Questi ed altri centinaia di quesiti più o meno interessanti potranno soddisfare la curiosità di molte persone, anche perché è anche con la curiosità che aumenta la conoscenza sul funzionamento delle cose. Come mai? è una simpatica applicazione che fornisce la risposta a centinaia di quesiti. 
Le domande sono suddivise per categorie, ma la ricerca può essere effettuata anche a in forma casuale. Gli argomenti riguardano la natura, i modi di dire, l’uomo, la scienza e la tecnica e molto altro. I creatori dell’App invitano gli utenti a inviare via mail domande inedite e le relative risposte. 
Come mai? è gratuita e si scarica da Googe Play.

martedì 19 aprile 2016

Shazam per YouTube

Può accadere di guardare un video su YouTube e di apprezzare anche il sottofondo musicale. Il più delle volte, per conoscere il nome del brano o del sottofondo, cerchiamo nella descrizione sotto il video, oppure utilizziamo Shazam, la famosa App per smartphone che tutti ormai conosciamo. 
MooMa è un servizio on line che identifica l’autore della musica e il titolo del brano proprio come Shazam


L’uso di MooMa è molto semplice. Basta infatti incollare l’indirizzo url del video nello spazio apposito e cliccare successivamente sul pulsante Moo!. Il sito identificherà in pochi attimi tutte le informazioni che cerchiamo. 
MooMa facilita così gli appassionati di musica che, se lo vogliono, potranno acquistare il brano identificato.

mercoledì 13 aprile 2016

giovedì 7 aprile 2016

SS

Tranquilli, la polizia della Germania nazista non c’entra. Ma allora, quelle due “esse”? Adesso ve lo spiego. 
In questo blog ho suggerito vari metodi per scaricare i video da YouTube. Tra software, servizi on line e trucchetti vari, le strategie non si contano. Quello che vi descrivo oggi è il più semplice, il più immediato. 

Volete scaricare un video da youtube per guardarlo off line sul vostro pc? Basta aggiungere due esse ( ss ) prima della parola youtube nell'url del video. Verrete automaticamente reindirizzati al sito savefrom che ci permetterà di scaricare il filmato.

giovedì 31 marzo 2016

Come riprodurre un video di YouTube in loop automatico (2)

Lo scorso anno pubblicai un post in cui suggerivo come riprodurre un video in loop automatico. Da qualche tempo non serve ricorrere a servizi esterni per ottenere l’effetto, basta una procedura breve e semplicissima. 
Aprite il video interessato e fate un clic col tasto destro del mouse su un punto qualsiasi del video. Vi si aprirà un menù contestuale con un breve elenco di opzioni. 

Scegliete la parola loop e il gioco è fatto. Il video verrà riprodotto quante vote lo desiderate.

venerdì 25 marzo 2016

AboutMe: la nuova privacy di Goolge

Da qualche mese Google ha lanciato il nuovo strumento AboutMe, una pagina dove si può controllare e verificare quali sono le nostre informazioni incluse nell’account Google, quali di queste sono visibili e a chi. 
AboutMe ci permette di controllare e gestire tutte le informazioni che Google sa di noi e che può mostrare in atri servizi.. Ci consente altresì di interagire con queste informazioni e di decidere quali di queste possono essere visualizzate pubblicamente, quali invece dovranno restare private e quali invece saranno visibili ad una specifica cerchia su Google+. 

Si possono modificare informazioni personali come numero di telefono, email, informazioni di contatto, cronologia lavorativa, istruzione, luoghi, siti. 
Le modifiche verranno applicate a tutti i servizi di Google, come Google Drive, Foto, Gmail e Google+ stesso. In definitiva AboutMe è una versione evoluta di quanto già proposto da tempo nella scheda “Informazioni” del profilo G+, in cui consultare i dettagli relativi alla privacy del proprio account, modificarli se ritenuto necessario, scegliere in che modo condividerli ecc. 
AboutMe mira a renderci maggiormente consapevoli riguardo la nostra privacy in modo semplice e immediato. Siamo noi infatti che decidiamo quali dati rendere pubblici e quali invece far rimanere privati.

domenica 20 marzo 2016

La primavera comincia oggi

Tutti abbiamo imparato che il la primavera comincia astronomicamente il 21 marzo, ma secondo quanto riferisce Focus, da quest’anno al 2020 l’equinozio di primavera cadrà il 20 marzo. Del perché di questa discrepanza , si parla in questo articolo
Oggi dunque il dì avrà la stessa durata della notte in tutti i punti della terra (da cui il nome equinozio di primavera). Questo perché  il circolo di illuminazione, quella linea immaginaria che separa il giorno dalla notte, divide in due parti uguali tutti i paralleli. Inoltre oggi, a mezzogiorno in punto, sempre all’ equatore, il sole starà allo zenit, ossia esattamente sulla verticale dell’osservatore. 


Da domani in poi, nel nostro emisfero, la durata del giorno aumenterà progressivamente rispetto alla notte, fino il 21 giugno, giorno del solstizio estivo. Dal 22 giugno in poi (sempre nel nostro emisfero) succederà esattamente il contrario, cioè la durata della notte aumenterà rispetto a quella del giorno, fino al 23 settembre, giorno dell’equinozio d’autunno, in cui si verificheranno le stesse condizioni del 21 marzo, quest’anno del 20.
Tutto questo accade perché l’asse terrestre non è perpendicolare al piano dell’orbita terrestre. La sua inclinazione provoca l'alternarsi delle stagioni. Se l’asse terrestre fosse perpendicolare al piano dell’orbita, il giorno sarebbe sempre uguale alla notte in tutti i punti della terra e non esisterebbero le stagioni. Esisterebbe un’eterna primavera... molto gradevole all'inizio, ma dopo qualche anno sicuramente noiosa.

martedì 15 marzo 2016

Catmageddon, il miglior spot contro il fumo

Tra tutte le campagne contro il fumo, questa sembra essere la più geniale. Lanciata poco più di un mese fa, ha finora collezionato oltre 2 milioni di clic.


Lo spot dura 30 secondi, il suo significato è semplice: I gatti hanno il doppio delle probabilità di ammalarsi di cancro se il loro proprietario fuma. Quindi, se tu fumi, i gatti muoiono. E sei gatti muoiono Internet piange. 
Non fa una piega.

martedì 8 marzo 2016

8 marzo

Potrebbe essere tua madre, 
Potrebbe essere il tuo amore
Potrebbe essere tua sorella
Potrebbe essere tua figlia, 
Potrebbe essere la tua migliore amica, 
Potrebbe essere legata alla tua vita in tanti modi …. 
Ma.... 
C'è una cosa che si sa per certo ... 
Senza di lei , la tua vita sarebbe incompleta . Ama e rispetta tutte le donne della tua vita , sono i tesori che sono venuti sulla terra solo per benedire tutti noi ... 

(SoorajKeshav)

mercoledì 2 marzo 2016

Come condividere file audio su picosong

Picosong è un simpatico servizio di hosting per condividere file audio, dall’uso estremamente semplice. Basta infatti caricare un file scegliendolo tra quelli sl nostro computer. 


L’upload è veloce, unica limitazione il file non deve superare i 10 MB. A caricamento avvenuto cliccate sul pulsante verde Save and take me to my short url. Si aptirà una finestra col link del file appena caricato. Il link potrà così essere condiviso con chi vi pare. 
Il file audio potrò essere ascoltato o anche scaricato. 
Picosong è un servizio gratuito e non richiede alcuna forma di registrazione

mercoledì 24 febbraio 2016

Ecco le faccine reaction di Facebook

Si chiamano reaction, sono i nuovi pulsanti di Facebook da oggi presenti anche in Italia, che vanno oltre il semplice Mi piace rappresentato dal pollice all'insù. I reaction permettono infatti di commentare un post utilizzando faccine che esprimono gioia, divertimento, stupore, tristezza e rabbia. Per attivarli dal pc, basta avvicinare il puntatore del mouse al simbolo Mi piace e scegliere quello desiderato. 

Sullo smartphone e necessario tenere premuto Mi piace per scegliere il reaction. Se non dovesse funzionare, riavviate l'applicazione. I reaction rappresentano in un certo senso una rivoluzione, perché il Mi piace veniva cliccato spesso a sproposito. Per esempio per commentare un fatto di cronaca nera, o la morte di qualcuno, il Mi piace è completamente fuori luogo. Le nuove reaction rappresentano un nuovo modo di interagire coi nostri contatti su Facebook.

venerdì 19 febbraio 2016

Come usare WhatsApp sul pc

Forse non tutti sanno che WhatsApp, la più famosa e più popolare applicazione di messaggistica istantanea, può essere usata anche dal computer. Per questa opzione non sono necessari applicazioni o programmi specifici, infatti è sufficiente un servizio on line, utilizzabile direttamente dai browser Chrome, Firefox e Opera. Internet Explorer e Microsoft Edge al momento non sono supportati. Il servizio si chiama WhatsAppWeb ed è raggiungibile collegandosi a questo sito.
Il servizio richiede necessariamente che WhatsApp sia in esecuzione sullo smartphone e che sia naturalmente collegato a Internet. 
L’uso di WhatsAppWeb  è semplicissimo. 
Per prima cosa dovete collegarvi al sito, con uno dei browser elencati più sopra. Vedrete comparire la finestra come da immagine sottostante.

Quindi avviate WhatsApp sul vostro smartphone, andate sulle  Impostazioni e poi tappate su WhatsApp Web . Infine Inquadrate con la fotocamera dello smartphone il codice QR che vedete in figura. Come per incanto vedrete aprirsi sul vostro pc la schermata principale di WhatsApp. 


La lista dei contatti è a sinistra. Cliccate su un contatto e iniziate la conversazione. L’interfaccia del pc è uguale a quella dello smartphone, ivi compresi emoticon, graffetta per allegare foto e video, i tre puntini verticali in alto a destra per le impostazioni e quelle a sinistra per le altre opzioni. Tutte le attività effettuate al pc vengono sincronizzate sullo smartphone e viceversa. 
WhatsAppWeb è un servizio molto utile, specialmente quando ci si trova in casa e si utilizza la connessione Wi – Fi.

sabato 13 febbraio 2016

Le onde gravitazionali spiegate con un fumetto

Da due giorni non si parla e non si scrive d’altro, di loro, delle onde gravitazionali. L’argomento è ostico, adatto solo agli addetti ai lavori e per questo molti professori, giornalisti, ma anche appassionati hanno cercato di rendere l’argomento più comprensibile con articoli, spiegazioni e simulazioni, in modo che tutti abbiano un’idea minima sulla scoperta, che già molti definiscono del secolo. Divulgare la conoscenza non è facile, specie se c’entrano la matematica e la fisica, perché si rischia si cadere nel banale. 


Su questa pagina del sito dei Repubblica ho trovato una spiegazione chiara, breve ed efficace . Le onde gravitazionali sono trattate in modo originale e accattivante. La scoperta infatti è illustrata in un fumetto realizzato dall'italiano Umberto Cannella, scritto con Daniel Whiteson e disegnato da Jorge Cham. E’ una serie di vignette che vede protagonisti tre ragazzi che spiegano in modo semplice e preciso l'importanza di questa straordinaria nuova scoperta scientifica.

martedì 9 febbraio 2016

Cose che succedono in Egitto

Il punto a fumetti di Marco Dambrosio Makkox su Giulio Regeni, lo studente italiano ucciso al Cairo. L'Egitto che studiavamo a scuola da piccoli, è lo stesso Egitto che ci troviamo di fronte oggi? Forse solo Giulio sarebbe stato in grado di darci una risposta...


Video breve ma molto struggente. 
Dalla puntata di Gazebo del 07/02/2016. 

martedì 2 febbraio 2016

Fiocchi di neve tra fisica e geometria

I fiocchi di neve nascondono un sacco di curiosità anche per gli appassionati di fisica e di... geometria. Per esempio: come assumono quell’aspetto che, al microscopio, appare tanto complesso e caratteristico? I fiocchi partono tutti da una forma “base”, un cristallo esagonale di ghiaccio, da cui progressivamente spuntano “rametti” e altre strutture. L'immagine fa parte di una una collezione realizzata da Kenneth Libbrecht, fisico del California Institute of Technology. 

La collezione (22 stupende foto di altrettanti fiocchi di neve) può essere ammirata in questa pagina del sito Focus.

martedì 26 gennaio 2016

Scoperto il più grande numero primo: ha 22 milioni di cifre!

Recentemente un professore di matematica statunitense ha scoperto il più grande numero primo primo esistente. Il mostro sarebbe formato da circa 22 milioni di cifre. Si ricorda che i numeri primi sono numeri che possono essere divisi solo per 1 e per se stessi. Naturalmente il professore si è avvalso di potenti computer per arrivare alla sua scoperta. Alcune curiosità.


Scrivendo in media 40 cifre al minuto, ci vorrebbero circa 400 giorni (poco più di un anno) per scrivere il numero primo per intero. Naturalmente senza pause. 
E ancora. Se scriviamo il numero usando cifre alte 5 mm, e se mettiamo tutte questa cifre una sopra l’altra, si raggiungerebbe l’altezza di 110 Km. (L’Everest è alto 8848 m).
Per ulteriori informazioni sulla scoperta, gli interessati potranno soddisfare la loro curiosità leggendo questo articolo

martedì 19 gennaio 2016

Come aggiornare le app solo col WI-FI

Quando controlliamo il traffico dati sul nostro smartphone è possibile trovare la sgradita sorpresa di aver consumato centinaia di MB, pur sapendo di aver usato prevalentemente la rete Wi–Fi.
Tutto questo può avvenire perchè sul nostro smartphone Android è attivata l'opzione Aggiornamenti automatici. In questo caso, se ci troviamo lontani da una rete WI-Fi, il dispositivo sfrutta la connessione del provider per il download,  facendo lievitare spesso in modo sensibile la quantità di MB utilizzati. 
Tutto questo può essere evitato con una semplice modifica da effettuare sul nostro cellulare. I modi sono due. 
MODO 1
Tappiamo sull’icona del Play Store e poi in alto a sinistra sulle tre righe orizzontali. Apriamo la voce Impostazioni e poi su Aggiornamento automatico app . Si aprirà la finestra che vedete sotto. 
Mettiamo la spunta su Aggiornamento automatico app solo tramite WI-Fi


MODO 2
Accediamo alle impostazioni del nostro smartphone e cerchiamo la voce che riguarda gli aggiornamenti delle app. Il percorso varia a seconda del modello. Operiamo la scelta come nella figura sotto. 
In questi due modi, il nostro cellulare scaricherà gli aggiornamenti solo attraverso una connessione Wi-Fi.

martedì 12 gennaio 2016

Come accelerare o rallentare la riproduzione dei video su YouTube

Forse non tutti sanno che, da qualche tempo, è possibile guardare un video su YouTube modificandone la velocità di riproduzione. Può succedere infatti che una clip sia troppo lunga per essere visionata per intero. Viceversa, per altri motivi, si può avere il desiderio di guardare un video a velocità rallentata. 
Per accelerare o rallentare un video su YouTube bisogna cliccare sull’icona a forma d’ingranaggio presente sull’angolino in basso a destra. 



Poi fare clic su Velocità e selezionare le opzioni come in figura. La velocità di riproduzione può essere accelerata da 1,25 volte fino al doppio della velocità stessa. Oppure può essere rallentata della metà o di un quarto.

martedì 5 gennaio 2016

Nasa

NASA è una fantastica app per Android, che ci consente di accedere a migliaia di immagini, video, informazioni, missioni e notizie sull’ Ente Spaziale Americano. NASA è suddivisa divisa in sezioni e questo aiuta nella ricerca di quello che ci interessa maggiormente. 
L’archivio è grandissimo e viene aggiornato ogni giono. Vi elenco solo alcuni dei contenuti che possiamo trovare. 
  • Oltre 14.000 immagini  
  • Live streaming su NASA TV 
  • Live video streaming da High Definition Terra Visualizzazione (HDEV) esperimento sulla ISS 
  • Informazioni di lancio e conto alla rovescia orologi 
  • Passaggi visibili attuali per la Stazione Spaziale Internazionale (ISS
  • Passaggi visibili attuali per altre missioni (Fermi, Hinode, Hubble ...) 
  • Mappa, informazioni e collegamenti a tutti i centri visitatori della NASA.
Non poteva mancare una sezione appositamente dedicata alla nostra Terra, ai pianeti del sistema solare e alla Galassia. Per gli appassionati de genere NASA è un’app altamente consigliata. E’ gratuita e si scarica dal Play Store.

21 giugno: inizio dell'estate astronomica

Oggi 21 giugno inizia l'estate astronomica nell'emisfero settentrionale. E' il giorno del solstizio estivo . Il sole alle 12.00...