domenica 12 ottobre 2014

Il Vademecum del Garante per la protezione dei dati personali

L'uso dei dispositivi mobili ha contribuito in maniera sensibile all'aumento di iscrizioni ai social media. Facebook conta oltre un miliardo di iscritti. Praticamente circa un abitante su 7 ha un profilo su Facebook. Dopo l'acquisto di WhatsApp da parte di Zuckerberg, il programma di messaggistica istantanea ha superato Twitter nel numero di iscritti, attualmente si attesta sui 500 milioni di profili. I Social Media sono usati a tutte le età, ma sono soprattutto gli adolescenti e i giovanissimi a farne un uso quotidiano. Per sensibilizzare i giovani all'uso consapevole dei Social Media e delle nuove tecnologie mobili, il Garante per la protezione dei dati personali ha pubblicato una guida dal titolo "Social privacy. Come tutelarsi nell'era dei Social Network". 


Il vademecum offre spunti di riflessione, consigli e approfondimenti su problematiche che destano particolare allarme, come la violazione della dignità della persona, la sovraesposizione della vita privata, il cyberbullismo e il sexting. Fenomeni, questi, che rischiano di provocare danni, spesso gravi, a tanti ragazzi, anche minorenni, e che possono essere contrastati solo con una capillare azione e informazione. Il vademecum è rivolto a genitori ed educatori, in particolare alle istituzioni scolastiche. La versione in formato PDF può essere liberamente scaricata dal Sito Istituzionale del Garante sulla privacy. 

Nessun commento:

21 giugno: inizio dell'estate astronomica

Oggi 21 giugno inizia l'estate astronomica nell'emisfero settentrionale. E' il giorno del solstizio estivo . Il sole alle 12.00...