venerdì 21 dicembre 2007

Garlasco

E' di oggi la notizia che la Polizia Scientifica ha trovato "tracce" di materiale pedopornografico nel computer di Alberto Stasi, il presunto omicida di Chiara Poggi. Com'è stato possibile, se i file erano stati cancellati da Alberto? In realtà quando spostiamo un file nel cestino e poi lo cancelliamo definitivamente, seppur non direttamente accessibile, il file tuttavia esiste ancora e svariati programmi permettono di accedervi. Alcuni potrebbero pensare allora che sovrascrivendo il file ce ne si possa disfare completamente: non è esattamente così. Rimangono comunque delle tracce magnetiche tramite le quali, attraverso sofisticate apparecchiature, i dati possono essere recuperati (è quanto ha fatto la Polizia Scientifica). Se si vuole cancellare completamente il file, bisogna adottare una tecnica chiamata wiping, che consiste nel sostituire informazioni nulle e ripetute al posto del file in modo da determinarne l'assoluta irrangiungibilità. Questo si può ottenere anche con semplici programmi gratuiti che permettono di sovrascrivere più volte lo spazio del disco che conteneva il file da cancellare.
Eraser è un tool per Windows che permette per l’appunto di cancellare in maniera definitiva (questo afferma la Software House) files dal pc andando a sovrascrivere parecchie volte le porzioni di disco che li contenevano. Eraser è un software gratuito il cui codice è rilasciato sotto la licenza GNU. Compatibile con tutte le versioni di Windows, dal 95 all’XP, Eraser è un software leggerissimo: soli 3 MB.

Nessun commento:

WhatsApp verso pagamenti, spunta in rete funzione Payments

WhatsApp sempre più vicina ai pagamenti elettronici. In una nuova versione beta (quindi in fase sperimentale) dell'applicazione per A...