lunedì 11 maggio 2009

Attenti a Google Earth

Già nel primo post che inaugurò questo blog scrissi che i servizi che ci vengono “gratuitamente” offerti da Google, Microsoft, Yahoo ecc, in realtà noi li paghiamo con altra moneta, in quanto forniamo ai padroni del web e a Google in particolare una massa enorme di dati personali. In questi ultimi tempi l’offerta di Big G si è ampliata notevolmente con Gmail, calendar, Google Docs, Google Earth, Google Desktop, Lab, tutti servizi utili, gratuiti e di qualità eccellente. Con questi “regali” possiamo crearci un blog, condividere documenti in rete, gestire tutti i nostri account di posta elettronica, tenere un'agenda personale, costruirci il nostro fotoalbum e molto altro. Tra le ultime chicche di Google annoveriamo StreetView, un servizio di Google Earth grazie al quale ci viene offerta la possibilità di fare passeggiate virtuali in molte città italiane ed estere a livello della strada. Tuttavia ho già fatto notare che StreetView può violare la privacy, e infatti Google dovrà rispondere in tribunale per alcuni casi in cui persone “fotografate” si sono riconosciute e hanno fatto causa a Big G. D’altra parte l’azienda di Mountain View non ha mai nascosto il suo interesse a collezionare informazioni personali, al punto che gli esperti prevedono scenari foschi, perchè i nostri dati in possesso di Google fanno gola ad assicurazioni, banche e agenzie pubblicitarie. Insomma la qualità dei servizi di Google è senz’altro eccellente, ma la paghiamo a caro prezzo, perchè offriamo in cambio, più o meno consapevolmente, dati personali, password, immagini, video e file di ogni tipo. Possiamo però limitare i danni usando qualche accorgimento. Alzi la mano chi si è trattenuto dal cercare la propria abitazione con Google Earth. Ebbene, Google Earth è in grado di raccogliere informazioni sul nostro domicilio o sui tragitti che percorriamo e altro ancora perché, se cerchiamo qualcosa in particolare, Google può raccogliere informazioni su questo qualcosa che cerchiamo. Tuttavia esiste un modo per navigare in forma anonima con Google Earth, basta seguire la seguente procedura. Aprite Google Earth poi cliccate in alto su Strumenti e poi su Opzioni.

Nella finestra che si aprirà scegliete il tab Generale e, se presente, togliete il segno di spunta dalla casellina Invia statistiche di utilizzo a Google.

In questo modo eviteremo l'invio di dati che ci riguardano e le nostre pereferenze sulle mete di navigazione.

Nessun commento:

WhatsApp verso pagamenti, spunta in rete funzione Payments

WhatsApp sempre più vicina ai pagamenti elettronici. In una nuova versione beta (quindi in fase sperimentale) dell'applicazione per A...