mercoledì 21 maggio 2008

Microsoft WorldWide Telescope

Microsoft WorldWide Telescope è un vero "Telescopio virtuale da desktop". Consente di esplorare lo spazio profondo che tanti amanti dell'astronomia e altri addetti ai lavori hanno provato con i loro telescopi più o meno potenti. Per usare WorldWide Telescope è necessario un computer dotato di un processore di ultima generazione, poi ci vuole tanta RAM (almeno 1 GB, meglio ancora 2), Windows XP SP2, Vista consigliato, necessario.NET 2.0 (se avete attivato gli aggiornamenti automatici, lo trovate in Pannello di controllo >> Installazione Applicazioni), e DirectX 9.0c, (Start >> esegui, digitate dxdiag, date l’ok e controllate la vostra DirectX). Il programma in sé è un download da 20 mega circa, che diventano inizialmente circa 68 su disco.

clicca per ingrandire

Su sistemi non superperformanti potrebbe metterci un po' a partire: ma per andare al telescopio Hubble ci vuole parecchio di più. Anche il sito web è ovviamente "spaziale" nelle atmosfere grafiche (e sonore, nel caso del sito), un po' hi-tech/plasticoso-trasparenti/dark. Attualmente è tutto solamente in inglese.

clicca per ingrandire

In WorldWide Telescope è possibile muoversi attraverso diverse aree, come le "collezioni" (costellazioni, il sistema solare, le immagini di Hubble, Chandra, Spitzer, diversi studi, stelle, il Catalogo di Messier e le proprie collezioni personalizzate). Potete scegliere di guardare il cielo, la Terra, i pianeti, panorami, il tutto con svariate sottocategorie e naturalmente... mouse alla mano, rotella per zoomare, click e tasto destro per maggiori info. Tra galassie, pianeti, stelle e nebulose, lo spettacolo è assicurato.
Per il download cliccate qui, aspettate un minuto per caricare la pagina in Flash, la voce download la trovate in alto a destra.
Software imperdibile per astrofili, validissimo per scopi didattici.

Nessun commento:

Perchè il terremoto in Grecia

Il violento terremoto che ha colpito la Grecia la scorsa notte ( Magnitudo 6.7), arriva dopo una lunga sequenza di sismi che ha interessat...